10 Aprile Apr 2018 1647 10 aprile 2018

#STEMintheCity, le scienze sono anche per donne

La maratona milanese per ridurre il gender gap negli ambiti lavorativi tecnologici e scientifici.

  • ...
Steminthecity 2018 Donne Scienza Tecnologia

Ad aprile Milano si tinge di scienza e tecnologia. Al femminile. Da martedì 10 a venerdì 13, la città dà spazio con #STEMintheCity alle donne che lavorano o sognano di lavorare nei settori dello Stem (dall'inglese Science, Technology, Engineering, Math). Perché il mondo delle scienze è ancora troppo al maschile, e avrebbe bisogno di molte più donne. Donne che vanno formate da bambine e che fin da giovani hanno bisono di modelli donne da seguire.

DONNE IN MINORANZA

Modelli che però sono difficili da trovare, come racconta l'Ansa, spiegando che in tv le esperte di queste materie hanno una presenza pari solo al 18%. La conseguenza è quella che ben sappiamo: il rafforzamento di stereotipi di genere che alimentano i pregiudizi secondo cui i mestieri in camice bianco non sono lavori da donne. Anche se, ormai, non è più così: «Oggi non esistono più lavori da maschi e lavori da femmine», ha spiegato l'assessora Roberta Cocco all'inaugurazione della maratona formativa, tenutasi alla Scala. Eppure, i dati che arrivano dagli atenei lombardi mostrano come gli stereotipi siano duri a morire: a fronte di una popolazione universitaria per il 54% femminile, nelle facoltà Stem solo il 33% degli iscritti sono donne.

I PROGETTI CHE MANCAVANO

Per fortuna che, quantomeno, ci sono personaggi come Samantha Cristoforetti a infondere un po' di fiducia nelle nostre ragazze. Anche perché, stando a uno studio dell'European Institute for Gender Equality, la parità di genere nei settori Stem si tradurrebbe in un aumento del Pil pro capite compreso tra il 2,2% e il 3%. A fianco a #STEMintheCity, infatti, sono nati anche i progetti '100 donne contro gli stereotipi' e #100esperte, piattaforma che ha stilato una lista di scienziate, ricercatrici ed economiste. Insomma, gli esempi ci sono: basta metterli in mostra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso