3 Gennaio Gen 2018 1300 03 gennaio 2018

Nove competenze personali da inserire nel curriculum vitae

Non solo precedenti esperienze e titoli di studio: nel cv serve esaltare anche le proprie capacità di relazionarsi con gli altri. E a ogni lavoro ne corrispondono alcune. 

  • ...
Competenze Personali Curriculum Vitae

Da bambine e da ragazze all'inizio di ogni nuovo si scriveva la lista dei buoni propositi da rispettare. Crescendo, potreste trovarvi nella necessità di dover compilare, ancora una volta, un curriculum vitae efficace e aggiornato. Sapersi raccontare e anche un po' 'vendere' con una sola pagina di presentazione è molto difficile, e può richiedere intere pomeriggi a disperarsi davanti a un computer. Visto che poter dire quasi tutto di sè è impossibile, bisogna ragionare tenendo a mente dove, o almeno in che ambito, stiamo cercando lavoro. Perché spesso alcune nostre capacità e competenze personali sono più utili o importanti di altre da segnalare a chi leggerà il nostro cv. Qui ne abbiamo raccolte nove, cercando di immaginare per quale colloquio potrebbe essere meglio parlarne.

EMPATICA

Ci piace pensarci bravi ascoltatori, capaci di comprendere i bisogni degli altri, ma la realtà è che non sono cose da tutti. In ambito lavorativo, soprattutto se si cerca un impiego a contatto con le persone, con i clienti, può voler dire non dare subito in escandescenza o intuire i bisogni di chi abbiamo davanti ancora prima che li sappia lui. Se ci si sente (sul serio) empatici, intuitivi e con un sesto senso in più nei confronti del genere umano, metterlo subito a curriculum può fare la differenza.

ABILE A NEGOZIARE

Se quando c'era da organizzare una serata fra amici si finiva sempre per fare quello che volevate voi, all'ora che volevate voi, potete definirvi, senza timore di esagerare, delle abili negoziatrici. Il che vi tornerà sicuramente utile se state cercando un lavoro nell'ambito delle vendite o del marketing. Non vuol dire voler avere sempre l'ultima parola, ma avere sempre quella vincente. Potrebbe sembrare una cosa scontata da dire, ma non lo è: non tutti sono capaci di chiedere senza problemi esattamente quello che vogliono.

ORGANIZZATA E RIVOLTA AI DETTAGLI

Anche in questo caso, da scrivere solo se corrisponde alla verità e nient'altro che la verità. Essere organizzate, precise e metodiche non è per tutti, soprattutto se un lavoro lo richiede continuamente. Se lo siete, potreste star inviando cv per una posizione da account, nell'organizzazione di eventi o come project manager. Questa è sicuramente una delle prime caratteristiche che vanno inserite: se avete già fatto qualche esperienza simile, nel colloquio cercate di approfondire il più possibile.

CAPACE DI LAVORARE IN UN TEAM

Saper condividere le informazioni giuste, al momento giusto, con i propri colleghi non è facile. Magari si sta lavorando a un progetto che ci sta molto a cuore e ci dimentichiamo che, come si dice, nessun uomo o donna è un'isola. Saper gestire il team working, più semplicemente il lavorare in gruppo, significa sapersi coordinare con altri, non fare tutto di testa propria, rispettare le tempistiche stabilite. In un'agenzia creativa, per esempio, è fondamentale. Se sapete di essere delle lupe solitarie, evitate di calcare su questo punto.

DAL PROBLEM SOLVING CREATIVO

Trovare soluzioni creative, o anche 'semplicemente' immediate ed efficaci ai problemi più disparati non significa presentarsi al colloquio in modo stravagante o sopra le righe. Se siete persone intuitive e dalla mente agile chi vi avrà davanti lo capirà subito. Renderlo in un curriculum, però, non è altrettanto semplice. Se vi ritenete particolarmente estrose, azzardate un cv che vi rispecchi: sarà sicuramente apprezzato.

DALLA COMUNICAZIONE CHIARA

Dire le cose come stanno non significa non farsi problemi a mandare qualcuno a quel paese, anzi. Quando si tratta di lavoro, saper comunicare in modo chiaro spesso significa saper parlare per sfumature, pur arrivando al punto. Se cercate lavoro nelle risorse umane, per esempio, questa deve essere una capacità fondamentale: spesso bisogna essere in grado di affrontare conversazioni scomode e complesse.

DI ISPIRAZIONE E INCENTIVO PER GLI ALTRI

Se siete persone abbastanza sicure di sè, e non temete il confronto con gli altri, sarete anche capaci di valorizzare il lavoro di chi vi sta attorno senza temere che venga sminuito il vostro. Quando in un'azienda si cerca di costruire un clima collaborativo, e non competitivo, potrebbero cercare qualcuno come voi: capace di 'trascinare' il morale dei colleghi e spornarli a fare meglio. Se amici e parenti vi chiedono spesso consiglio e vengono da voi quando hanno bisogno di aiuto, cercate di farlo subito emergere dal vostro curriculum.

TRASPARENTE

Con 'trasparente' non intendiamo che dobbiate passare sempre inosservate, andrebbe bene solo se foste delle spie, ma che non dovete avere problemi nel parlare con i vostri superiori e colleghi del vostro lavoro, anche degli errori. Mai troppo modeste, se avete dei meriti prendeteveli, ma neanche troppo saccenti. A chi leggerà il vostro curriculum farà piacere sapere che siete persone costruttive e senza troppa paura di sbagliare.

DALLA PARLANTINA SCIOLTA

Per molti parlare in pubblico è una delle cose più difficile che ci possa essere, un vero e proprio piccolo trauma. Se così non fosse, è sempre bene dirlo: molti lavori richiedono che siano fatte presentazioni (pubbliche o private) di quello che si sta facendo, cercando di essere accattivanti ed efficaci. Chi sa di essere un esperto di public speaking, e magari ha anche seguito qualche corso di formazione a riguardo, deve assolutamente metterlo in cima alla lista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso