22 Settembre Set 2017 1934 22 settembre 2017

Lavoro: l'amicizia con i colleghi fa aumentare la produzione

Andare d'accordo in ufficio può rendere la giornata più leggera. Un clima sereno aiuta infatti la collaborazione: i problemi si risolvono più in fretta e i risultati che si ottengono sono migliori. Bastano pochi accorgimenti. 

  • ...
Camera Cafè

Se non avete visto Il diavolo veste Prada è il caso che vi ritagliate una sera libera: l’autunno in arrivo è perfetto per recuperare. Per chi invece già conosce la terribile Miranda, impossibile dimenticare la scena in cui Anne Hathaway, alias Andy Sachs, entra per la prima volta nella redazione di Runway: lo sguardo che la collega Emily lancia al suo maglioncino sformato e alla pudica gonna a quadrettoni è più che eloquente. La premessa perfetta per un rapporto d’odio e invidia. Tuttavia, avere delle buone relazioni sul posto di lavoro non solo è possibile. È meglio. Le recensioni ricevute da migliaia di aziende mostrano che i rapporti affettivi fra colleghi aiutano: «Il tempo dentro e fuori l’ufficio da vivere come una squadra può rafforzare il morale e rendere il lavoro più divertente, così come più leggero sul lungo periodo», spiega a Bustle Moritz Kothe, Ceo della piattaforma online kununu che raccoglie e condivide le segnalazioni interne delle imprese. Sapere che in ufficio troveremo degli amici è un incentivo da non sottovalutare. Così come avere una persona di fiducia a cui rivolgersi in caso di bisogno, o con cui sfogarsi dopo una giornata particolarmente pesante. Per instaurare dei legami positivi coi vicini di scrivania, abbiamo raccolto alcuni piccoli accorgimenti da seguire. Poi, purtroppo, i malevoli e gli invidiosi esistono. Anche in quel caso, tuttavia, cercate di mantenere dei rapporti civili. Giusto per sentirvi delle persone migliori.

CHI BEN COMINCIA...

È lunedì mattina e tutto fa schifo. Lo sappiamo. Tuttavia, prima di entrare al lavoro, cercate di stamparvi un sorriso in volto e convincervi che c’è una ragione per andare avanti. Mostrarsi con un atteggiamento solare e positivo aiuta a creare un clima disteso. Energia chiama energia, insomma.

COFFEE BREAK

Felici siete felici, ma di fatto non conoscete nessuno perché sono i vostri primi giorni. Le pause caffè o la coda alla stampante possono essere una buona occasione di presentarsi. Brevemente. Non tutta la vostra vita da quando il vostro ex vi ha portato al mare, e poi è arrivato suo cugino, con cui vi siete ubriacate alla festa dei 18 anni, etc... Nome, ruolo e una frase gentile bastano.

DETECTIVE IN ERBA

Fate attenzione a cosa c’è sulla scrivania a fianco alla vostra: foto dei bambini, una tazza con 'I love NY', l’ultimo bestseller o un panorama di montagne? Sono tutti indizi sulla vita di chi condivide con voi la maggior parte della giornata. E ottimi spunti di conversazione.

AFFINITÀ ELETTIVE

Non limitatevi però a indagare sulle vite altrui. Prendete l'iniziativa e raccontate cosa avete fatto nel weekend. O quello di cui siete appassionati. Se, ad esempio, siete fra i pazzi che si svegliano all’alba per fare una corsetta al parco e fare il pieno di energia, ditelo. Nel mondo c’è altra gente come voi.

CONOSCO I MIEI LIMITI

Sbirciare sulla scrivania vicina, sì. Occuparla coi vostri fogli, post-it e barrette spezzafame, no. Il rispetto dello spazio, e degli oggetti, degli altri è un requisito indispensabile.

AH GIÀ, IL LAVORO!

In ufficio stringere amicizia importante. Ma il motivo per cui siete lì è, prima di tutto, portare a termine un compito. Quindi le chiacchere devono rimanere entro i confini di una piacevole pausa e non distrarvi da quanto avete da fare.

L'UNIONE FA LA FORZA

Per lo stesso motivo, se anche con alcuni colleghi avete un legame più profondo, non escludete gli altri dai progetti di gruppo solo perchè non c'è quel grado di intimità. Ne perdereste in qualità di lavoro.

PRONTO, CI SEI?

Prestate attenzione a chi vi parla. Fare finta è inutile e risulta antipatico. Come diceva il protagonista di Scrubs J.D.: «Ascoltare può risaldare un'amicizia ma, soprattutto, ti aiuta ad essere presente. A non lasciarti sfuggire le cose che contano».

SOCIAL...IZZARE

Aggiungere i colleghi sui social può essere utile per gettare le basi di un'amicizia. Aspettate però un po' di tempo prima di inviare le richieste o sembrerete un ficcanaso. Su Facebook e dintorni. infatti, si rivela molto della propria vita privata ed è probabile che chi vi lavora a fianco voglia immediatamente condividerla con voi. Meglio iniziare con le classiche due chiacchiere.

CRITICHE COSTRUTTIVE

Accettate le critiche. Offendersi non serve a nulla, soprattutto se le persone intorno a voi hanno interesse che il risultato ottenuto sia il migliore.

HELP! I NEED SOMEBODY

Per lo stesso motivo chiedete aiuto e non tiratevi indietro se vi viene chiesta una mano. Oltretutto sentirsi utili dà un grande senso di soddisfazione.

APERITIVO?

Proponete un caffè a metà mattina o una birra una volta terminato l’orario. Se ricevete una risposta negativa ritentate con gentilezza un’altra volta, ma senza insistere.

PARLATE D'ALTRO

Fuori dall’ufficio non si parla di lavoro. È una regola base che non deve venire meno. Mai.

NON C'È FRETTA

Abbiate pazienza. Se vi siete appena inseriti in un nuovo gruppo è comprensibile che gli altri vi appaiano un po’ freddi. E anche voi probabilmente siete più riservati del solito. Ci vuole tempo, ma i risultati non tarderanno a farsi vedere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso