22 Febbraio Feb 2018 1756 22 febbraio 2018

Millennials e bellezza: come avere una pelle impeccabile

Se il mercato dei cosmetici è fiorente, il merito è della Generazione Y. Dai detergenti giusti alle strategie anti-acne: regole e prodotti beauty da ricordare.

  • ...
Millennials Beauty 2

Il mercato della cosmetica è in grande fermento. E il merito è tutto il loro: delle millennials, che si dimostrano sempre più attente alla loro pelle. Esigendola non solo senza l'ombra di brufoletti o punti neri, ma anche e soprattutto luminosa. E per raggiungere questi obiettivi prediligono le formulazioni ‘green’, meglio se di pronto effetto. È quello che emerge da un’indagine condotta dalla Meredith Corporation, società americana di servizi e marketing. Naturalmente, le case cosmetiche si sono subito adeguate, sfornando prodotti studiati per soddisfare nel modo migliore le loro esigenze (nella gallery trovate una selezione di cosmetici in target).
E così, se anche voi fate parte della famosa Generazione Y e siete nate tra il 1980 e il 2000, vi raccontiamo qualche trucco per avere un viso impeccabile.

DELICATI DETERGENTI ALL’ACQUA

Una corretta pulizia mattina e sera è alla base di una pelle fresca e luminosa. I detergenti più indicati per questa fascia di età sono quelli a risciacquo, che eliminano trucco e impurità con un solo gesto. Ma occhio alla formula, per legge riportata sulla confezione: non deve contenere sostanze detergenti troppo sgrassanti, in particolare il laureth sulfate (può provocare fastidiose irritazioni e inaridire la pelle). Completate la pulizia con uno scrub bisettimanale, meglio se arricchito con microparticelle esfolianti di origine vegetale. Rimuovendo cellule morte ed eventuali i ristagni di sebo, infatti, previene la formazione di punti neri.

IDRATANTI E RIEQUILIBRANTI PESO PIUMA

Una pelle giovane e sana non dovrebbe avere bisogno d’altro. Ma quando è costantemente sottoposta alle aggressioni esterne (freddo, sbalzi di temperatura, contatto con sostanze inquinanti) il film idrolipidico, che costituisce la naturale difesa cutanea, si altera e non riesce più i svolgere il suo compito a dovere. Durante il giorno, quindi, serve applicare su viso e collo una crema o un gel idratante o una BB cream dalla texture leggera. Se avete la pelle mista, invece, optate per un’emulsione riequilibrante, studiata per rinforzare il film idrolipidico e al tempo stesso opacizzare le zone lucide. La soluzione esiste anche in caso di pelle grassa, grazie a creme e lozioni seboregolatrici.

STRATEGIE ANTI-ACNE

A volte, però, l’eccessiva secrezione di sebo dà origine all’acne, spesso provocata da una ipersensibilità della ghiandola sebacea nei confronti degli ormoni. Dal momento che si tratta di una vera e propria malattia, richiede l’intervento del dermatologo. «Quando le manifestazioni sono lievi, lo specialista si orienta verso tre sostanze che, sotto forma di gel o di crema, vanno applicate localmente: il benzoilperossido e l’isotretinoina, dall’azione esfoliante e seboregolatrice, o gli antibiotici, contro i processi infettivi» spiega il professor Antonino di Pietro, direttore dell’Istituto dermoclinico Vita Cutis di Milano e presidente dell’associazione internazionale di dermatologia plastica Isplad. «In questo modo è possibile tenere sotto controllo il problema, aiutandosi anche con un siero a base di fitosteroli della soia, capace di frenare l’eccessiva stimolazione delle ghiandole sebacee».

QUANDO LE CREME NON BASTANO

Ma può capitare che la terapia locale non dia risultati soddisfacenti. «In questo caso occorre intervenire dall’interno. Il farmaco d’elezione, in grado di sconfiggere definitivamente l’acne, è a base di isotretinoina, che agisce rendendo la ghiandola sebacea meno sensibile all’azione degli ormoni. Va assunto sotto controllo dermatologico, nelle dosi e nei tempi decisi caso per caso. In genere la guarigione definitiva avviene nell’arco di 3-6 mesi» assicura il professor Di Pietro. E questa è davvero un bella notizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso