18 Luglio Lug 2017 0859 18 luglio 2017

A-abbronzatissima (con la protezione)

Mai più senza la crema solare. Il diktat vale anche per chi ha già la pelle scura. Lo dicono gli esperti che hanno dichiarato guerra ai tanti falsi miti che ogni estate tornano a galla.

  • ...
Spiaggia protezione solare

«E non ti dimenticare la crema solare!». Una raccomandazione che abbiamo sentito milioni di volte e di cui abbiamo sempre bisogno. Anche chi sostiene di aver già la pelle abbastanza scura o chi pensa che con la protezione non ci si abbronzi per niente. Tutte scusanti o forme di pigrizia che possono costare caro. Perché le ripercussioni possono essere gravi, anche sul lungo periodo. E non parliamo solo delle classiche scottature, ma di danni seri all'epidermide e invecchiamento precoce. No, non è il solito terrorismo psicologico della mamma preoccupata. A dircelo sono gli esperti del Medical News Today che hanno dichiarato guerra ai falsi miti popolari che tornano a galla ogni estate quando prepariamo la valigia o la borsa per la spiaggia. Ecco quindi le frasi che non dovremmo più dire (e ascoltare da parte di amici, fidanzati e compagni di viaggio).

«TANTO OGGI IL SOLE NON PICCHIA»
La crema va spalmata sempre e comunque quando ci si espone ai raggi solari. Non basta infatti che il cielo sia un po' coperto per stare tranquille. Anzi diciamolo chiaramente qualche nuvoletta in cielo non sostituisce una protezione adeguata.

«VOGLIO ASSORBIRE PIÙ VITAMINA D»
Ogni lucertola da spiaggia che si rispetti lo sa bene: la vitamina D è essenziale per un'abbronzatura dorata. Per questo le più ostinate la assumono tramite integratori. Molte di loro però non sono del tutto informate, perché sono convinte che la crema solare ne limiti il funzionamento. Non è vero: dopo soli 15 minuti di esposizione la pelle inizia comunque ad accumulare la preziosa vitamina.

«NON MI PREOCCUPO, IO HO LA PELLE SCURA»
Anche chi ha molta melanina deve proteggersi se non vuole che l'abbronzatura si accompagni, col tempo, a quelle rughe che con tanta determinazione tentiamo di evitare. L'esposizione solare infatti, lo ricordiamo, causa l'invecchiamento precoce della pelle.

«MI FACCIO UNA LAMPADA PRIMA, COSÌ NON MI SCOTTO»
Le lampade non creano un'abbronzatura protettiva perché agiscono con un'elevata quantità di raggi Uva. Possono soltanto rendere la pelle scura in poco tempo, ma non riparano dalle scottature causate dagli Uvb.

«MI TRUCCO, COSÌ FA DA SCHERMO»
Non pensate che basti un po' di fondotinta per stare tranquille. O meglio, il make up può proteggerci, ma soltanto parzialmente.  Soprattutto quando la pelle è chiara.

«HO MESSO LA CREMA, QUINDI NIENTE OCCHIALI»
La crema è essenziale, ma occhiali e abbigliamento sono uno schermo fisico a cui è sempre meglio ricorrere, soprattutto nelle ore più calde.

«IO LA CREMA NON LA METTO, MI VOGLIO ABBRONZARE»
Non è affatto vero che la crema solare non ci fa abbronzare, perché i raggi solari raggiungono comunque il nostro corpo e fanno il loro dovere.

«NON MI FIDO DELLE CREME, GLI INGREDIENTI SONO STRANI»
Va bene controllare sempre l'inci dei prodotti, ma è normale che le creme solari abbiano ingredienti con nomi di sostanze chimiche. Da qui a dire che sono tossiche e dannose, però, c'è una bella differenza, come spiegano i dermatologi. Nel mirino, inspiegabilmente, c'è soprattutto l'oxybenzone, visto che il dosaggio in questo tipo di prodotti è studiato per essere una percentuale assolutamente innocua, anche per un uso quotidiano.

«IO OGGI L'HO GIÀ MESSA»
Non si può pretendere che una sola applicazione duri per tutta la giornata. La crema va applicata ogni due ore, al massimo ogni quattro.

«QUESTA CREMA È RESISTENTE ALL'ACQUA»
I dermatologi ci dicono che nessuna crema è impermeabile per davvero, perderete sempre in parte la sua funzione protettiva. Meglio quindi riapplicarla dopo il bagno e non fidarsi troppo delle pubblicità.

«È DELL'ANNO SCORSO? FA NIENTE, TANTO NON SCADE»
Ci sarà una ragione se c'è la data di scadenza. Prendereste mai un farmaco andato a male? Il ragionamento è più o meno lo stesso per i prodotti solari: gli ingredienti che ci proteggono perdono infatti efficacia col passare del tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso