18 Settembre Set 2016 1000 18 settembre 2016

Coccole d'autunno

Le terme italiane scommettono sui profumi e gli aromi di fine estate. Ecco cinque mete.

  • ...
terme

La remise en forme, per ottenere un fisico asciutto e una pelle più luminosa, può passare dalle coccole? Sì, almeno nelle terme di casa nostra, che scommettono sui profumi e gli aromi dell’autunno. Se a farla da padrone è la vinoterapia, ci sono altri trattamenti benessere legati a doppio filo a frutti della terra, come l’olio di oliva, i fichi, gli agrumi. E per chi vuole allinearsi con le passioni delle star, vanno provati bava di lumaca e siero di vipera. LetteraDonna ha selezionato cinque mete in cui ritrovare una splendida forma, con i prodotti che dalla tavola arrivano alle cabine.

COLLI EUGANEI
I profili dolci dei Colli Euganei, dove Petrarca prese casa negli anni maturi, in uno scenario che gli ricordava la tranquillità del paesaggio toscano, fanno da sfondo alle Terme di Montegrotto (Padova). A una manciata di minuti dalla dimora del poeta, diventata museo, con un allestimento d’avanguardia, si adagiano i 30 centri che ai massaggi e ai bagni con acqua termale, fanghi e microalghe abbinano le creme della linea Abano Spa. I componenti? In quest’area a spiccata vocazione vinicola non potevano certo mancare le vinacce dei rossi, che sono ricchi di polifenoli dalle proprietà antiossidanti. Ma in idratanti, antiage e rassodanti, con relativa colorazione, ci sono anche fico, mirra, coriandolo e olio di Neroli, estratto dai fiori dell’arancio.

LAGO DI GARDA
Affacciate sul lago di Garda, le Terme di Sirmione (Brescia) sono incorniciate da un parco secolare curatissimo. E si raggiungono rigorosamente a piedi, attraversando il borgo che da Catullo a Goethe ha stregato generazioni di poeti, con il castello scaligero, le case in pietra a vista, gli oleandri e le buganvillee che tappezzano molte facciate. La spa Aquaria, con le piscine termali a bordo lago, punta sui sensi, con i lettini effervescenti, le stanze della musica e del sale, in cui fare tappa dopo una sauna o una doccia emozionale. Ma i pacchetti hanno un occhio di riguardo anche per il territorio, perché includono i menù della tradizione e i prodotti come l’olio, ricavato dalle olive delle colline gardesane. E per un tuffo nella storia, di fronte alla spa parte il trenino elettrico per le Grotte di Catullo, una villa imperiale con vista sull’acqua, con resti archeologici che svettano accanto agli ulivi maestosi.

EMILIA
Fra i filari delle colline modenesi, a una manciata di minuti da Maranello (Modena), e dalla Galleria del Vento della Ferrari, le Terme della Salvarola coccolano con trattamenti legati rigorosamente alla stagione. Qualche esempio? Fra le proposte più gettonate figura la vinoterapia, che conta bagni di vinaccioli, massaggi frizzanti, fanghi con il mosto e immancabile assaggio di un bicchiere di Lambrusco, re dell’Emilia. Ma in autunno si possono provare anche i pacchetti alla zucca, che grazie a vitamine, betacarotene e sali minerali ha un potere antiossidante e rigenera la pelle. E per le più coraggiose, che si ispirano alle celeb e alle ultime tendenze, la Salvarola ha messo a punto maschere a base di bava di lumaca e siero di vipera.

ISCHIA
Non ha certo bisogno di presentazioni Ischia (Napoli), che per il mare, i panorami, i viottoli, la bellezza selvaggia delle piante mediterranee è da secoli una meta privilegiata del turismo. Nell’isola flegrea, a nord del Golfo di Napoli, la tradizione termale è radicata. Ma c’è un hotel storico, il Cristallo Palace, a due passi dal porticciolo di Casamicciola, che ha nel menù della spa i trattamenti fatti con due chicche della Campania, il limone e il cioccolato. E a ottobre il tema dominante, sia a tavola che in cabina, è il profumo di vendemmia.

ASCOLI PICENO
Alle spalle i Monti del Gran Sasso e della Laga, Acquasanta (Ascoli Piceno) è una meta termale dall’età romana, quando i soldati dell’impero raggiungevano il centro a pochi chilometri dalla costa adriatica per curarsi con il fango e l’acqua sulfurea. Immerso nel verde, il centro benessere conta docce a getto cromatico, solarium, piscina, mini-piscina con idromassaggio e veranda sul fiume, che regala una sensazione di assoluto relax, per il contatto con la natura. Anche qui i bagni e i massaggi si ispirano ai prodotti del territorio, come l’uva, i frutti tardivi, le olive.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso