15 Agosto Ago 2015 1000 15 agosto 2015

Bella al calar del sole

Dopo spiaggia, vento e salsedine la parola d’ordine è idratare. Ma i nuovi aftersun vanno oltre. Nella gallery i consigli per i prodotti da da non lasciarsi scappare.

  • ...
Beautiful woman in bikini on sunset background

Anche se sono state messe in atto adeguate strategie difensive, durante una giornata di sole a tempo pieno la pelle ha ugualmente ricevuto una buona dose di stress. Nemmeno il filtro più potente, infatti, è in grado di schermare il cento per cento dei raggi ultravioletti. Non vanno sottovalutati, poi, i danni provocati da vento e salsedine, che prosciugano le riserve idriche cutanee. Alla sera, quindi, viso e corpo hanno tutto il diritto di lanciare più o meno timidi SOS, reclamando le attenzioni che meritano.

SUBITO SOTTO LA DOCCIA
È la mossa di partenza: prima facendo scorrere sul corpo il getto tiepido, per rimuovere residui di solari e sabbia, poi freddo, per favorire la microcircolazione e ottenere un’azione tonificante. Anche il docciaschiuma ha compiti precisi: deve detergere la pelle con la massima delicatezza, renderla vellutata e mantenere intatta l’abbronzatura.

NUOVA FRESCHEZZA ALLA PELLE
La funzione primaria del doposole è ristabilire l’equilibrio idrico cutaneo in superficie e in profondità. I più nuovi, però, vanno oltre. Alcuni sono arricchiti con principi attivi che favoriscono la sintesi della melanina, intensificando il colore conquistato in spiaggia; altri contengono sostanze in grado di riparare eventuali danni cellulari e di neutralizzare i radicali liberi, la cui produzione aumenta in modo vertiginoso durante l’esposizione al sole. Altri ancora, possono contare su formule che non hanno niente da invidiare alle creme antietà.

CURE EXTRA PER IL VISO
In ogni caso, se in programma c’è una serata speciale e non si è più giovanissime, quando la pelle ha assorbito completamente l’emulsione doposole, conviene stendere su viso, collo e dècolleté un siero effetto lifting, che spiana le piccole rughe, rende più compatta l’epidermide e le assicura un’idratazione a lunga durata.

QUALCHE CONSIGLIO UTILE
• Anche se non è arrossata, dopo una giornata al sole, l’epidermide ha subito una buona dose di stress, quindi scrub e gommage sono a evitare.
• No alle overdose di doposole. Se dopo 5 minuti dall’applicazione la pelle è ancora lucida significa che abbiamo esagerato.
• Per reintegrare i liquidi persi a causa dell’inevitabile aumento della traspirazione, al rientro dalla spiaggia bere subito almeno mezzo litro d’acqua minerale, a piccoli sorsi o, meglio ancora, la stessa quantità di tè verde, dalle proprietà antiossidanti.
• La maggior parte dei doposole specifici per il viso possono sostituire egregiamente la crema da notte.
• Per attenuare rapidamente rossori o irritazioni, basta applicare sulla parte interessata una compressa di co-tone idrofilo imbevuta in un infuso concentrato di fiori di malva appena tiepido.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso