27 Giugno Giu 2015 1000 27 giugno 2015

Pelle d'estate, prendila alla leggera

Il beautycare di stagione punta su texture quasi evanescenti, filtri UV e formule ispirate all’aromacologia. I consigli per non sbagliare e la gallery con i prodotti da scegliere.

  • ...
ThinkstockPhotos-78621947

Quando la colonnina del termometro sfiora i 30 gradi, la pelle cambia registro. «Il calore, infatti,determina un aumento della produzione di sebo e fa evaporare più rapidamente l’acqua in circolo tra le cellule», spiega Antonino Di Pietro, responsabile dell’Istituto dermoclinico Vita Cutis di Milano. «Inoltre, i raggi UV stimolano la sintesi di melanina, che non sempre si distribuisce sulla superficie cutanea in modo omogeneo». È evidente, quindi, che d’estate la pelle esige un beauty care ad hoc.

DI GIORNO, CREME OIL FREE
La maggior produzione sebacea induce la pelle a rifiutare le sostanze oleose, che spesso fanno parte delle formule cosmetiche. In questa stagione, è buona regola scegliere creme prive di oli, dalla texture leggermente gelatinosa, ad alto contenuto di estratti vegetali, vitamine e acido ialuronico. L’idea in più: prima di applicare la crema, vaporizzare viso e collo con acqua termale (Avène, Vichy, Uriage) e tamponare con un kleenex. Un modo semplice e facile per fornire alla pelle un surplus di preziosi sali minerali, che la rinforzano e la rendono meno sensibile.

FILTRI UV ANCHE IN CITTÀ
Nell’ottica di una saggia prevenzione antiaging, dopo i 40 anni è consigliabile proteggere la pelle dai raggi UV con solari dotati di filtri ad alto indice di protezione, meglio se specifici per il viso, da applicare dopo la crema. Non solo al mare, ma anche in città. L’azione sinergica dei due prodotti, infatti, mette al riparo la pelle da rughe, macchie e mancanza di tono. L’idea in più: anziché fluido, il solare si può scegliere anche compatto e colorato che, proprio come un fondotinta, mimetizza ogni imperfezione.

ALLA SERA, IDEALE IL SIERO
Elevata concentrazione di principi attivi, niente lipidi, assorbimento rapido senza lasciare tracce: sono le caratteristiche che fanno del siero il prodotto più indicato per supportare il processo di rigenerazione cutanea durante le notti estive.L’idea in più: per favorire l’assorbimento del siero, no al massaggio, sì a rapide percussioni con la punta delle dita.

SPRUZZI DI FRESCHEZZA
Quando il tasso di umidità è alto, la percezione del caldo è maggiore. Per trovare un po’ di refrigerio, possono essere molto utili le brume e le acque di benessere. Formulate secondo i principi dell’aromacologia, sono delicatamente profumate e arricchite con oli essenziali dalle proprietà rivitalizzanti. Bastano pochi spruzzi su viso e corpo per combattere la sensazione di spossatezza che spesso assale nelle giornate più afose. E per sentirsi sempre a proprio agio, è indispensabile anche uno spruzzo di deodorante, a lunga durata e in rado di regolare della traspirazione. L’idea in più: un pediluvio fresco con bicarbonato e sale marino ha straordinari effetti rinfrescanti su tutto il corpo. Provare per credere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso