L'idea 21 Marzo Mar 2015 1000 21 marzo 2015

«Mi trucco con la polvere di perla»

Tutto ciò che c'è da sapere sul mineral make-up. Per una pelle di porcellana a prova di allergia.

  • ...
ThinkstockPhotos-184202208

Non solo essenze ed estratti di piante, ma anche sostanze di origine minerale: da qualche tempo è il trend della cosmetica, che non smette di esplorare il sorprendente mondo della natura.  Da questa continua ricerca è nato il mineral make up. Originario della California, dove ha conquistato star del calibro di Hilary Swank, Jennifer Lopez e Sheryl Crow, in pochi anni si è imposto sul mercato globale, diventando un must per salutiste e amanti della naturalità.

PROCESSI DI LAVORAZIONE HI-TECH
Nel mineral make up, la maggior parte dei cosmetici è in polvere impalpabile. «I minerali, come la mica, l’ossido di zinco, di titanio e di ferro, da cui si ricavano anche i pigmenti, vengono sottoposti a processi di micronizzazione all’avanguardia, che li trasformano in microsfere perfettamente levigate, in grado di aderire alla pelle senza occludere i pori», spiega Antonella Antonini, docente al master di cosmetologia dell’Università di Ferrara.

FORMULE DI MASSIMA SICUREZZA
Rispetto ai cosmetici tradizionali, quali vantaggi presentano quelli a base di minerali? «Sicuramente sono meglio tollerati dall’epidermide, anche perché l’assenza di sostanze oleose non permette alla pelle di assorbirli. In più, rimanendo sulla superficie cutanea, svolgono anche un’azione protettiva nei confronti degli agenti esterni», ha risposto l’esperta.

IL PARERE DEL MAKE UP ARTIST
Il mineral make up ha l’approvazione anche dei visagisti. «Le polveri per il viso rendono la carnagione levigata e luminosa, si distribuiscono facilmente in modo uniforme e si possono applicare in abbondanza senza che il trucco risulti pesante. L’importante è adoperare l’apposito pennello», ha assicurato Antonio Trovisi, make up artist dell’agenzia milanese LapoloniMakeup. «Gli ombretti, invece, hanno un doppio utilizzo: con il pennellino asciutto è possibile creare una delicata sfumatura di colore su tutta la palpebra, mentre per ottenere un tratto simile a quello dell’eye liner basta inumidirlo».

ATTENZIONE ALL’ETICHETTA
L’INCI è la denominazione internazionale utilizzata per indicare sull’etichetta gli ingredienti che compongono il prodotto. I cosmetici del mineral make up devono contenere solo polveri e pigmenti di origine minerale, eventualmente associati a una percentuale minima di principi attivi vegetali. Nell’INCI, non possono comparire altre sostanze, soprattutto sintetiche, quali nylon, conservanti, derivati del silicone e profumi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso