Personalità 27 Gennaio Gen 2014 1149 27 gennaio 2014

Profumo, la parola ai fiori

Forza, sensualità, timidezza. Le fragranze giocate su una sola nota floreale parlano un linguaggio antico. Molto coinvolgente.

  • ...
Profumi

Le monofragranze a base di fiori sono tra le più amate. Ognuna ha un significato.

Getty Images/iStockphoto

Ci sono tanti modi per comunicare sentimenti ed emozioni, per trasmettere messaggi o rivelare lati del carattere. Il modo più semplice e diretto è la parola, il più intrigante il gioco di sguardi e sorrisi. Ma si può scegliere anche un linguaggio antico e gentile, quello dei fiori, che si ispira alla loro forma, al colore e, soprattutto, alla fragranza. In questo caso, il profumo diventa un indispensabile strumento di comunicazione.

LE MONOFRAGRANZE PIACCIONO
Nel mondo dei profumi, oggi la tendenza punta dritto sulle monofragranze, dove una sola nota floreale emerge su tutte le altre, quindi si riconosce facilmente. È importante, però, individuare il fiore che meglio si adatta alla propria personalità o all’immagine che si vuole dare di sè. La guida messa a punto da LetteraDonna.it aiuta a riconoscere significati e associazioni.
ORCHIDEA, SENSUALE ED ELEGANTE
Omaggio raffinato a una donna che si ammira, l’orchidea è il fiore ideale per esaltare la sensualità. In epoche remote, le venivano attribuiti persino poteri afrodisiaci. Non a caso, la sua corolla era utilizzata per la preparazione di pozioni contro la sterilità.
IRIS, UN VERO SCACCIAPENSIERI
Due gocce di essenza di iris, e subito il mondo si tinge di rosa. Questo fiore, infatti, è simbolo di fede e speranza, quindi trasmette ottimismo, gioia di vivere e il suo intenso profumo suscita pensieri positivi.
PEONIA, PER I PIÙ TIMIDI
In Cina, regalare una peonia equivale a un augurio di ricchezza e felicità. In Giappone indica nobiltà d’animo e raffinatezza. Nella tradizione occidentale è il fiore della timidezza, di chi deve essere incoraggiato a manifestare i propri sentimenti.
VERBENA, COME UN ELISIR D’AMORE
Nel linguaggio floreale, la verbena significa onestà e purezza d’animo. Secondo un’antica credenza, il suo profumo risveglia i sensi e riaccende la passione negli innamorati che hanno perso entusiasmo.
MAGNOLIA, TENACIA E DETERMINAZIONE
Regina di parchi e grandi giardini, la magnolia simboleggia la perseveranza. Il voluttuoso profumo emanato dai suoi petali sprona a raggiungere gli obiettivi prefissati, ma anche a ritrovare gioia e speranza dopo una delusione.
ORTENSIA, STIMOLA O RASSERENA
Desiderio di evasione, ricerca di vie di fuga, rifiuto delle convenzioni: l’ortensia comunica questi messaggi, piuttosto forti. A seconda dello spirito con cui si indossa, la sua fragranza può aiutare a trovare il coraggio di salpare per altri lidi o ad accettare con serenità la propria situazione.
GIGLIO, PUREZZA E INNOCENZA
Fu durante l’impero egiziano che il giglio divenne l’emblema della castità e dell’innocenza. La sua fragranza, invece, pur essendo delicata, rende seducente chi la indossa e accende il desiderio, ma sempre con dolcezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso