Consigli 20 Dicembre Dic 2013 0949 20 dicembre 2013

Pelle perfetta sotto zero

Creme più grasse, schermi protettivi, trattamenti emollienti per il viso. E mai trascurare le mani.

  • ...
Pelle

La pelle del viso, le labbra e le mani meritano particolare attenzione durante la stagione invernale.

Getty Images/iStockphoto

Vacanze di Natale. C'è chi sogna di stare al caldo in casa e chi invece decide, tra regali, passeggiate e scorribande sulle piste da sci, di affrontare il freddo. Per farlo al meglio, è necessario preparare la pelle a temperature vicine allo 0 e spesso, decisamente, glaciali.
Il viso, proprio perché più esposto, esige trattamenti specifici. LetteraDonna.it ha chiesto indicazioni e consigli alla dermatologa e beauty consultant Silvia Angela Molteni, per uscire indenni da freddo e gelo e arrivare alla primavera senza danneggiare troppo la pelle.

CURARE IL VISO TUTTO L'ANNO
Innanzitutto, un mito da sfatare: della pelle non bisogna prendersi cura solo in inverno. «Il volto ha bisogno di essere accudito durante tutto l’anno e, a maggior ragione, in inverno quando è costantemente aggredito dalle rigide temperature esterne e dai continui sbalzi termici. Tutte noi invece tendiamo a prendercene cura solamente durante la bella stagione. Col freddo non basta una semplice crema idratante perché l’epidermide ha bisogno di nutrimento profondo e quindi di formule più ricche e grasse in modo da creare una barriera e proteggere l’epidermide», spiega Silvia Angela Molteni.
SCHERMI PROTETTIVI E MASCHERE
Ma per chi passa la giornata all’aria aperta, praticando attività sportive, una texture emolliente non è sufficiente: occorre una maschera idratante a giorni alterni. «E non ci si può esimere dall’indossare uno schermo protettivo al di sotto di 50 Spf. Anche in caso di brutto tempo e nuvole basse», continua l’esperta.
MANI E LABBRA IN PRIMO PIANO
Con le temperature rigide non è solo il viso ad aver bisogno di un aiuto in più: anche le labbra e le mani hanno la necessità di una barriera costante che le protegga dalle forti escursioni termiche. «Il mio consiglio è di optare per uno schermo quasi totale sulle labbra che tendono a disidratarsi e seccarsi facilmente da applicare anche più volte al giorno e un impacco emolliente la sera», conclude Silvia Angela Molteni.
Per le mani è invece importante utilizzare formule con principi lenitivi e nutrienti, creme ricche a base di glicerina o olio oppure burro di Karitè e vitamine A ed E che riattivano la naturale capacità di idratazione dell’epidermide. Anche in questo caso, vanno applicate più volte nell’arco della giornata e comunque ogni volta che ci si lava le mani. Senza dimenticare che sono le mani, spesso, a rivelare l'età di una donna. E come tali, meritano particolare attenzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso