Tendenze 17 Dicembre Dic 2013 1333 17 dicembre 2013

Vino sulle labbra

Rosso, prugna, bordeaux. Il rossetto di stagione è scuro. Di sera e per il tempo libero.

  • ...
burgundy-lipstick-fall

Le labbra color vino stanno bene a tutte le tonalità. Purchè non ci si abbandoni agli eccessi.

Rosso, prugna, bordeaux, vinaccia, mat, opaco o lucido e laccato. Poco importa quale sia la vostra scelta per il colore del rossetto, l’importante è che abbia il «sapore» del vino. Mai come questo inverno si sente il bisogno di essere chic e intriganti. E non per forza per un red carpet o una passerella. Attrici e modelle seguono già la tendenza ed esibiscono il rossetto scuro anche nella vita di tutti i giorni come ad esempio Emma Stone o Lily Collins che sfoggiano labbra color amarena per le strade di New York o Karolina Kurkova che, anche per uscire a fare la spesa, non rinuncia alla versione bon ton, oppure Rooney Mara che invece continua il filone Halloween, preferendo un’interpretazione dark.

STA BENE A TUTTE
Anche se le variazioni sul tema sono decisamente eclettiche e sembrano un tantino difficili da portare quotidianamente, almeno per tutte quelle come noi che fanno una vita tranquilla tra lavoro, palestra, figli e mariti, in realtà non è affatto così. Il rouge-noir, così come anche il rosso Ferrari, sta davvero bene a tutte. Ma con qualche piccolo «trucco» da tenere presente. Tanto per incominciare se si hanno labbra sottili meglio volumizzare il risultato con un gloss trasparente oppure dello stesso colore del rossetto, purché sia super brillante; mentre le versioni mat e scurissime che dal prugna e bordeaux tendono al noir sono l’ideale per enfatizzare labbra carnose.
SE LA BOCCA NON È PERFETTA
Come comportarsi se le labbra non sono proprio a prova di servizio fotografico? Per una serata importante (e adesso che ci avviciniamo alle feste capita ancora più spesso) ci si può dedicare un po’ più di tempo e concedersi un peeling levigante e un balsamo nutritivo a base di oli emollienti e acido ialuronico. Pochi minuti per un risultato da urlo.

Per un effetto pieno e per cancellare le imperfezioni, meglio stendere il rossetto con un pennellino.

EFFETTI (E CONSIGLI) SPECIALI
In passerella se ne sono viste delle belle (e anche delle brutte a dire il vero): interpretazioni piuttosto creative di una tendenza tutt’altro che eccentrica. Ad esempio la versione ombreggiata e cioè con variazioni chiaro-scure di una stessa tonalità oppure contorni dalle sbavature volute quasi a voler riprodurre l’effetto di un calice di vino appena sorseggiato. Volete sapere però qual è il metodo ideale per la stesura del rossetto? Partire con una piccola quantità dal centro della bocca e regolare poi la texture verso gli angoli esterni, magari con un pennellino per avere una copertura omogenea. E con questo colore addosso, la pelle del viso deve essere diafana e levigata, gli occhi poco truccati e le unghie, rigorosamente…en pendant!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso