WEB 23 Ottobre Ott 2012 1303 23 ottobre 2012

Medicina estetica, arriva il social network

Wibeauty è una piattaforma di recensioni online. Per condividere le opinioni su esperti e trattamenti.

  • ...
dv1768028

Sono sempre di più le persone che cercano su Internet informazioni sui trattamenti estetici.

Getty Images/iStockphoto

Tutto quello che avresti sempre voluto sapere su ritocchi o interventi estetici, ma nessuno ha mai saputo o voluto dirti. Ora è a portata di click.
È al varo sul web, in questi giorni, il primo social network della medicina estetica: Wibeauty. Una piattaforma di scambio di pareri, consigli, opinioni che, attraverso il passaparola, promette di fare chiarezza sul mondo un po’ confuso e affollatissimo del restyling medico chirurgico. Una tentazione alla quale gli italiani sembrano non rinunciare, nemmeno in tempi di crisi. Anzi.
BUSINESS IN CRESCITA
Nonostante la pessima congiuntura economica abbia ridefinito, un po’ in generale, le nostre abitudini di spesa, la medicina estetica è in crescita. Nell’ultimo anno, il giro d’affari del “ritocchino” è cresciuto del 16 % rispetto allo scorso anno. E la tentazione non è solo femminile: sempre più uomini pensano di sottoporsi al primo intervento: +9% rispetto al 2011.
NON TUTTE LE OFFERTE SONO VALIDE
L’aspetto sempre meno gestibile di tanta attenzione al ritocco estetico, è che il numero degli specialisti che offrono beauty trattamenti (come i filler o il botulino) è in aumento, insieme a offerte, più o meno allettanti sul fronte del prezzo, che arrivano dai gruppi d’acquisto. Sono tutti validi? Ad accrescere il sospetto che non sempre sia così, i risultati scadenti di alcuni interventi chirurgici: labbra a canotto e facce feline sgraziate ne sono un triste esempio.
L'IDEA DI DUE DONNE
Per parlare di estetica ci vuole dunque chiarezza. E Wibeauty ci prova. L’idea è di due donne, Grazia Pallagrosi e Grazia Puliga, giornalista la prima ed esperta di comunicazione la seconda, che operando da anni nel mondo della bellezza e del benessere, hanno provato a rispondere grazie a questa piattaforma social a un'esigenza di trasparenza che in Italia sembra ancora mancare. Per farlo si sono ispirate al sito americano, realself.com che riporta racconti ed esperienze personali, pareri dei medici e recensioni sulle metodologie più diffuse.
METODO DELLA COMMUNITY
Il metodo è quello della community: contenuti tematici al vaglio degli utenti. Quel che TripAdvisor fa per i viaggi, Wibeauty si propone di farlo per l’estetica. Così, una volta registrati, si possono raccontare le proprie esperienze, recensire i trattamenti provati, votare il medico che li ha eseguiti e fare domande a un team di esperti qualificati. Chi semplicemente ci naviga e non ha intenzione di contribuire alle discussioni, può sempre scoprire, attraverso i racconti di chi l’ha provato sulla propria pelle, i pro e contro di un intervento, capire se funziona, se fa male, se lascia segni e per quanto. Tutto quello insomma che le foto dell’esito finale non dicono: verità senza illusioni per metterci al riparo da brutte sorprese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso