BELLE CON RITMO 23 Settembre Set 2012 1336 23 settembre 2012

Se il fitness scopre la musica

Il mix perfetto per bruciare calorie in poco tempo. Dalla Fit boxe alla Booiaka.

  • ...
fit_boxe

La Fit boxe permette di bruciare tra le 700 e le 800 calorie con un'ora di allenamento.

Getty Images/Brand X

Arti marziali e musica. Un nuovo mix perfetto per bruciare calorie in poco tempo. E, a sorpresa, l'idea non viene dall'oriente. Bastano quindi 30 - 40 minuti senza sosta a ritmo di musica e alcuni elementi di arti marziali misti ad altri di aerobica, per tenerci in forma.
FIT BOXE: IL RITMO CON PUGNI E CALCI
In origine fu l'Aerobic Kickboxing, dove i pugni e i calci venivano portati al sacco a ritmo di musica. Nata in America da un'idea di alcuni atleti marziali, come Billy Blanks, che ha creato un proprio stile chiamato Tae Bo, e Jim Graden che l'ha chiamata Cardio Kick, in Italia è arrivata nel 2000 con vari nomi come Fit boxe, Aerobox, Kick fit. Ma senza discostarsi troppo dall'originale: si evita il corpo a corpo e quindi il combattimento, ma si imparano le tecniche colpendo il sacco.
ALLENAMENTO COMPLETO
Si tratta di un allenamento completo, che stimola tutto il corpo e dove si bruciano molte calorie (in un'ora di allenamento tra le 700 e le 800) svilupppando resistenza, coordinazione, equilibrio e potenza. Si comincia col riscaldamento che prevede di solito un po' di corsa ed esercizi aerobici per le braccia, oppure con lo step. Non mancano poi esercizi di shadow boxe, i colpi «ad ombra» dati nel vuoto. Infine la fase di lavoro vera e propria, con la musica che cresce di ritmo man mano che il tempo passa. Al termine della seduta, come sempre, un momento di defaticamento e stretching.
Sull'onda della Fit Boxe si è sviluppata anche la Thai Fit, che, come la Muay Thai rispetto alla Kick Boxing, aggiunge colpi di gomito e ginocchiate al sacco.
CORPO E MUSICA
La musica diventa, quindi, una parte fondamentale della sessione: un recente studio scientifico svedese ha dimostrato che il movimento del nostro corpo è in grado di adeguarsi al ritmo della musica. Se si aumentano anche solo del 10% i battiti per minuto della musica che ascoltiamo, anche il nostro corpo va più veloce. Per questo le note hanno sempre più importanza nel fitness e ne diventano parte integrante. Come dimostrano i successi della Booiaka o dello Zumba, il ballo dell'anno.
BOOIAKA, DA JESOLO A LOS ANGELES
E se della zumba si sa ormai (quasi) tutto, forse non si sa che la Booiaka ha origini italiane. Il successo, in salsa latino-americano, è nato da un'idea di Tatiana Tamai, ballerina e coreografa di Jesolo, trasferita a Los Angeles, che nel 2010 ha inventato una nuova coreografia combinando elementi di ballo latino, brasiliano, giamaicano, hip-hop e reggae. Postata su Youtube, la Booiaka ha riscosso subito un enorme successo, tanto da organizzare una tournée in giro per il mondo per assegnare le «certificazioni»: insegnare cioè la coreografia ad altri istruttori (i Boomers come lei stessa li ha definiti).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso