1935 - 2012, la storia dei solari 6 Giugno Giu 2012 2233 06 giugno 2012

La lunga estate sotto il sole

Dall’olio creato nei laboratori L’Oréal ai primi filtri anti UV, fino alle elaborate formule di ultimissima generazione. Tutte le tappe più significative dell'industria dei cosmetici che protegge la pelle.

  • ...
Sunbather

Filtri potenti, schermi ad ampio raggio, principi attivi idratanti, nutrienti, lenitivi e antietà: oggi le formule dei solari sono più ricche ed efficaci.
Frutto di tecnologie all’avanguardia, permettono di conquistare un’abbronzatura doc senza il rischio di scottatarsi o di provocare il precoce invecchiamento della pelle. Ma per raggiungere questi elevati standard di sicurezza la scienza cosmetica si è impegnata per decenni.
I prodotti solari, infatti, hanno alle spalle una lunga storia. LetteraDonna.it ve la racconta.
1935 IL GRANDE DEBUTTO

L'Huile Filtrante Ambre Solaire, inventato nel 1935 dal chimico Eugène Schueller.

È un appassionato velista, abbonato ai colpi di sole, l’inventore del primo solare. Si chiama Eugène Schueller e dirige la casa cosmetica francese L’Oréal. All’inizio del 1935, in previsione di un’estate di cocenti scottature, mette all’opera un’équipe di chimici con un input preciso: individuare una molecola capace di rendere meno aggressivi i raggi ultravioletti. Nasce così l’Huile Filtrante Ambre Solaire, i cui componenti sono ancora oggi segreti. Il successo è immediato. Ma il boom delle vendite si verificherà l’estate del 1936 quando, grazie a una legge varata dal governo socialista, i lavoratori francesi avranno diritto alle ferie estive pagate.
Per il popolo della spiaggia è davvero l’inizio di una nuova era. Sotto tutti i punti di vista.
1946 DAL MARE AI MONTI

Creme Glacier, inventata nel '46 dallo scienziato Franz Greiter.

Come Schueller, anche lo scienziato austriaco Franz Greiter si impegna nello studio delle formule anti UV dopo una dolorosa scottatura, riportata durante la scalata del Piz Buin. Il risultato è Cream Glacier, capostipite di una linea di solari a cui Greiter darà il nome della montagna che lo ha ispirato.
1962 PROTEZIONE SU MISURA
Dei danni che il sole può provocare a lungo termine si sa ancora poco. La ricerca, quindi, continua a concentrarsi sulla prevenzione delle scottature.
Alla Piz Buin gli studi sono già a buon punto. Sul flacone dei suoi solari, infatti, per la prima volta compare un numero (3, 4 o 6) che ne indica il potere schermante. Moltiplicandolo per i minuti ben tollerati dalla pelle esposta agli ultravioletti senza alcuna protezione, si ottiene il tempo massimo di permanenza al sole in tutta sicurezza dopo aver applicato il solare.
1971 SULLA PELLE DEI VIP

Alcuni prodotti della maison Lancaster, leader nella produzione di solari per il viso e per il corpo.

L’haute parfumerie intuisce che gli abbronzanti possono diventare un vero business. L’apripista è Lancaster, con sede a Montecarlo, ribalta ideale per un esordio in grande stile. Le sue spiagge esclusive, infatti, sono meta dei vip di tutto il mondo, che si scottano come i comuni mortali. Così i solari monegaschi finiscono sulle pagine delle riviste, tra le mani dive e principesse fotografate en plein soleil. Una pubblicità insperata che li farà conoscere a livello internazionale.
1979 ABBRONZATURTA SPRINT
Alle soglie del decennio più edonista del secolo scorso, l’abbronzatura diventa uno status symbol. È il trionfo del weekend, che prevede vita da spiaggia a tempo pieno. A farne le spese è la pelle. In suo soccorso scende in campo la crema Golden Beauty Week-End Bronzer di Helena Rubinstein, arricchita con una minima percentuale di autoabbronzante. L’idea è vincente (e subito copiata) perché permette di ridurre i tempi delle esposizioni.
1993 STOP AGLI UVA
Non provocano scottature, ma i dermatologi sono concordi nel ritenere gli ultravioletti di tipo A i principali responsabili dell’invecchiamento cutaneo. Come neutralizzarli? La soluzione arriva dai laboratori Vichy, dove i ricercatori hanno messo a punto il sistema filtrante Mexoryl, capace di bloccare tutti i raggi, compresi gli UVA.
2006 GUERRA ALLE RUGHE

Un solare della linea Absolue Soleil di Lancôme, specifica per pelli mature.

Quando la pelle non è più giovanissima, l’azione dei filtri è insufficiente, occorre associarli a principi attivi antietà. Una delle case cosmetiche che per prima soddisfa li inserisce nelle sue formule è Lancôme, che crea la linea Absolue Soleil, specifica per le epidermidi mature.
2012 ABBRONZATURA SENZA RISCHI
Le formule sfiorano ormai la perfezione e sono molto differenziate (alcune puntano su filtri innovativi, altre su attivatori della melanina, altre ancora sull’azione antiage), ma tutte hanno una finalità in comune: preservare le cellule cutanee dai danni dei raggi ultravioletti.
Nella gallery, una panoramica delle ultime novità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso