Gocce di bellezza 24 Aprile Apr 2012 1602 24 aprile 2012

Ho una testa brillante

Avere una chioma da star non è impresa impossibile. Basta scegliere l'olio giusto.

  • ...
nicole_kidman

L'attrice Salma Hayek sfoggia sempre una chioma impeccabile.

Come fanno le attrici ad avere sempre una chioma perfetta, lucida e compatta? Dalla rossa Nicole Kidman alla bionda Reese Whiterspoon, alla mora Salma Hayek non c'è star che non vanti una testa da far morire d'invidia noi comuni mortali.
E se i loro capelli brillano e scintillano sotto i riflettori, lo stesso non succede neppure alle donne fresche di parrucchiere.
Il segreto? Si tranquillizzi chi è convinta si tratti di un dono della natura riservato a poche elette: in realtà, a rendere le chiome famose morbide e disciplinate sono gli oli. Di argan, di macassar o di mandorle dolci, per esempio. Che, utilizzati sulla testa appena lavata e tamponata, rinforzano i capelli, compattano le punte, inventano splendidi riflessi di luce. «Questi cosmetici venivano usati già nell'antichità», conferma Graziella Franzoni, rinomata hair stylist. «Peccato che nei secoli passati garantivano sì nutrimento ai fusti, ma li appesantivano anche. Tant'è che gli oli venivano sempre applicati prima della detersione e per qualche giorno lasciavano comunque inestetici  residui», aggiunge.
FORMULE ULTRA LEGGERE

Basta con i luoghi comuni: l'olio non appesantisce il capello.

Oggi le cose sono cambiate. Le case cosmetiche, infatti, propongono prodotti ad alta tecnologia, che prevedono l'associazione di diversi oli con altri principi attivi dalle proprietà ristrutturanti e dall'effetto anticrespo.
«E non si spaventino le donne che hanno l'incubo dei capelli unti né quelle costrette a combattere con una chioma grassa», specifica Franzoni. «Per quanto possa apparire strano, l'olio non peggiora affatto la situazione, anzi. L'importante è scegliere l'ingrediente adatto al proprio caso. L'olio di avocado e quello di argan, per esempio, sono indicati per lucidare i capelli. Di mandorle dolci o di macassar, per disciplinare i ricci. Mentre quello di marula è perfetto contro le doppie punte e per contrastare l'elettrizzazione. Infine, dedicato al cuoio capelluto, c'è l'olio di vitamina E che attenua la desquamazione.Va massaggiato e lasciato in posa almeno 30 minuti. E per amplificarne l'azione, consiglio di coprirlo con della pellicola trasparente, oppure con la stagnola su cui dirigere l'aria calda del phon per qualche minuto», afferma.
ISTRUZIONI PER L'USO
Diverse, invece, le modalità di applicazione degli altri prodotti. «Chi ha i capelli molto sottili», spiega l'hair stylist, «dovrebbe versare qualche goccia di cosmetico sul palmo di una mano, massaggiarlo e poi distribuirlo sulle lunghezze appena dopo lo shampoo quando la chioma è ancora umida, insistendo sulle punte. Rigoroso, se la testa tende al grasso, è calibrare bene le dosi di olio e non applicarlo mai sulle radici. In entrambi i casi, dopo averlo lasciato agire per una manciata di secondi, si può procedere con la pettinatura. E poco importa se si fa asciugare la testa naturalmente o se si preferisce utilizzare spazzola e phon: il risultato sarà comunque perfetto».
ATTENZIONE AL SOLE

Fondamentale proteggere i capelli anche al mare: sale e salsedine li danneggiano.

Un ultimo accorgimento per capelli sempre morbidi, è prendersene cura anche durante le esposizioni ai raggi UV.
«L'abbinata sole e sale inevitabilmente rende i fusti aridi e opachi», conferma Franzoni. «La soluzione è stendersi in spiaggia dopo aver applicato sulla testa un olio specifico arricchito con filtri protettivi. A differenza di quelli da usare tutti i giorni, possono dare un effetto bagnato che, però, dopo lo shampoo, sparisce completamente», conclude.
Così, la sera, alla vostra abbronzatura potrete abbinare una chioma brillantissima. Degna della più ammirata diva da red carpet.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso