BUONE LETTURE 26 Gennaio Gen 2012 1421 26 gennaio 2012

Vade retro Botox

Un dermatologo famoso mette in guardia dai possibili effetti collaterali del più discusso trattamento di medicina estetica.

  • ...
immagine in evidenza

La copertina del libro Botulin free scritto dal dermatologo Antonino Di Pietro.

Sì o no al botox? Il dermatologo Antonino Di Pietro dice di no. Un no forte e chiaro che argomenta in modo scientifico, ma comprensibile anche ai non addetti ai lavori, nel libro Botulin Free, di cui è l’autore (edito da Sperling & Kupfer).
Fin dalle prime pagine è facile intuire il capillare lavoro di ricerca effettuato da Di Pietro. La documentazione che ha raccolto sui possibili effetti collaterali della tossina botulinica, infatti, è molto ampia: comprende il risultato di approfonditi studi clinici, il parere di eminenti neurologi, le testimonianze, a volte drammatiche, di chi si è sottoposto al trattamento e i risvolti economici di quello che si è rivelato un colossale business. Non occorre leggere tutto il libro, basta scorrerlo velocemente, per porsi una domanda: in nome di una fantomatica eterna giovinezza, vale davvero la pena di rischiare abbassamento della vista, dolori agli arti, indebolimento dei muscoli fino alla paralisi o lancinanti emicranie? Forse no, anche se, è d’obbligo precisarlo, la casistica indica che si tratta di complicanze piuttosto rare.
In compenso, l’autore propone metodiche antiaging efficaci e sicure, in grado di preservare la pelle dagli attacchi del tempo senza interferire con la mimica facciale. Perché, non dimentichiamolo, è proprio la capacità espressiva del viso che regala la bellezza autentica. Anche a chi sarebbe difficile definire un’autentica bellezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso