7 Settembre Set 2017 1605 07 settembre 2017

Il sessismo delle denominazioni al femminile per gli uragani

Il solito maschilismo scientifico. Perché chiamare le calamità naturali solo con nomi di donne? Fino al 1978 per i meteorologi era la regola, ma la battaglia della femminista Roxcy Bolton cambiò le cose.

  • ...
Uragano Irma 1

Che gli ambienti legati alla scienza siano spesso sessisti, è risaputo. E se lo sono nel 2017, figuratevi quanto potessero esserlo 60 anni fa: immaginatei un gruppo di meteorologi maschi riuniti intorno a un tavolo per decidere come denominare agli uragani in maniera semplice ed efficace. E immaginatevi il momento in cui qualcuno se ne salta su con un parallelo tra l’imprevedibilità di quei devastanti fenomeni atmosferici e le donne. Detto fatto: dal 1953 al 1978, il Servizio meteorologico degli Stati Uniti diede agli uragani soltanto nomi di donna. Finché in quegli uffici non arrivò una donna di nome Roxcy Bolton.

DIECI ANNI DI LOTTE
Roxcy Bolton era un’attivista che, nel 1968, durante un’assemblea della National Organization for Women, per la prima volta criticò il sistema adoperato dai meteorologi. Due anni più tardi, come racconta il Time, Bolton era diventata vicepresidente della NOW: in quella veste, scrisse un’infuocata lettera al Centro Nazionale Uragani di Miami intimando loro di cominciare a chiamare gli uragani anche con nomi maschili. Due anni più tardi, la sua battaglia cominciò a conquistare le pagine dei giornali. Prima venne riportata dalla Associated Press, poi anche dal New York Times.

IL SESSISMO CONTINUA A FAR DANNI
E infine, nel 1978, le cose cambiarono. Richard Frank, a capo dell’Amministrazione Nazionale Oceanica ed Atmosferica, annunciò pubblicamente che, da quel momento in poi, gli uragani sarebbero stati indicati anche con nomi maschili. Tutto bene quel che finisce bene, insomma? Non proprio. Perché, come ricorda il Time, il sessismo continua ad avere ancora un peso determinante nella percezione degli eventi meteorologici: basti pensare che uno studio dell’Università dell’Illinois risalente al 2014 aveva dimostrato come gli uragani con nomi di donna si rivelassero più devastanti perché presi poco sul serio. Non è che, fino alla raggiunta parità dei sessi, converrà chiamare gli uragani solo con nomi maschili?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso