5 Settembre Set 2017 0917 05 settembre 2017

Sopravvivere al primo appuntamento

Conoscere una nuova persona non è semplice e i consigli di chi c'è già passato possono evitare di rovinare tutto: dimenticate gli ex e il cellulare, conta solo chi è seduto di fronte a voi.

  • ...
coppia tramonto

«Gli sconosciuti sono lì apposta per essere conosciuti», sostiene Dylan Dog. Ma per conoscersi occorre tempo e spesso un incontro non basta. Tuttavia, se qualcosa va storto in quell'occasione, difficilmente ce ne sarà una seconda. Su Twitter i reduci dagli incontri galanti andati male raccontano le proprie esperienze con l'hashtag #WhatRuinedOurDate, creando una guida utile e divertente di consigli su come comportarsi al primo invito. Perché in alcuni casi non si capisce cosa non abbia funzionato. Altre volte, invece, è molto chiaro.

SE AVETE UN INTERESSE, SFRUTTATELO
Anche se una cena resta l'invito più tradizionale, proporre uno spettacolo o un concerto può mostrare un lato di voi interessante  e offrire un'ottima occasione di rompere il ghiaccio, evitando quei momenti in cui non si sa più cosa dire: a meno che voi non siate sudditi della regina Elisabetta, parlare del meteo non è un buon segno.

NON TUTTO TORNA DI MODA
L'aspetto e l'abbigliamento, si sa, sono fondamentali nel trasmettere una prima impressione. Rivelano molto di noi e vestirsi più accuratamente del solito è un segno di attenzione nei confronti dell'altro. Anche se non si èuna fashion victim, conviene guardarsi un attimo in giro o sfogliare le riviste. Se state ripensando a quei pantaloni tanto carini che non mettete da un po', chiedetevi prima perché siano finiti in fondo all'armadio. Gli Anni '80 sono tornati di moda, ma meglio usarli con moderazione.

«TU COSA PRENDI?»
Nel programma di Real Time Il primo appuntamento, cinque coppie scoprivano affinità o divergenze al tavolo di un ristorante. Avere gusti simili davanti a un menu è un aspetto da non sottovalutare: se le cose funzionano avrete molti pasti da condividere, quindi conviene sapere subito se l'altra persona è amante della cucina tradizionale o capace di uccidere per un uramaki. E anche se l'immagine di Lilli e il Vagabondo che mangiano lo stesso spaghetto è l'essenza del romanticismo, meglio lasciar perdere alla prima cena: avere le dita di un altro nel proprio piatto ha rovinato più di un incontro.


MODALITÀ SILENZIOSO
Anche se viviamo ormai con il telefono in mano, durante un appuntamento bisogna metterlo da parte. Fotografare i piatti serviti, fare una diretta telefonica alle amiche o, peggio del peggio, messaggiare con qualcun altro, fanno crollare drasticamente le probabilità che sullo schermo compaia la frase: «Ci rivediamo?».

PARLARE È UTILE, ASCOLTARE È INDISPENSABILE
Per evitare che cali il silenzio mentre sminuzzate in briciole ormai invisibili i grissini, occorre parlare. Sembra semplice, in realtà è uno degli aspetti che crea più ansia quando si sta per affrontare la prima uscita. Buttatevi su viaggi, interessi e sport, mentre il cinema, secondo il professor Richard Wiseman dell'università dell’Hertfordshire, non è un argomento vincente. Nel caso siate colleghi meglio lasciar perdere il lavoro. Se viceversa siete disoccupati, questa non è l'occasione adatta per riversare dubbi ed incertezze per il futuro sull'altro: siete a cena, non dallo psicologo. Prestare invece attenzione all'altro è alla base di una relazione duratura e se mostrerete interesse a ciò che lo appassiona è facile che la conversazione decolli. Un po' di clemenza anche per chi vi sta di fronte, agitato quanto voi: in un tweet di sfogo, Kevin sostiene che il motivo del suo fallimento sia stato il confondersi coi nomi dei gatti della ragazza invitata fuori.

L'ITALIANO È UNA LINGUA MERAVIGLIOSA
«Se io avrei» è una frase che potrebbe mettere il punto fermo, soprattutto se la persona che avete di fronte è amante di libri e cultura. L'italiano è una lingua ricca e variegata, che vi permette di lanciarvi in frasi più articolate di semplici monosillabi. Fondamentale, inoltre, guardare negli occhi la persona che vi è davanti. Se il vostro lui è sgarbato con chi vi sta servendo, mancano le basi minime di buona educazione; ma se si dedica troppo ad elogiare la cameriera è probabile che vi troviate di fronte un Casanova. Valutate voi.

DIRITTO DI VOTO, DOVERE DI COERENZA
Le divergenze politiche sono uno fra i motivi ricorrenti di primi appuntamenti falliti, poiché rispecchiano la vostra visione su aspetti fondamentali della vita. Negli Stati Uniti l'opposizione fra sostenitori di Hillary Clinton e trumpiani ha bruscamente interrotto più di un invito romantico ed è probabile che se parlando si scoprisse che entrambi ammirate Matteo, ma per uno è Renzi e per l'altro Salvini, le chances di rivedersi siano davvero poche.

LA FAMIGLIA È LA PATRIA DEL CUORE
Dopo una serie di storie burrascose, per l'ennesima volta single, la designer Jessica Walsh ha deciso di proporre al suo migliore amico Timothy Goodman di uscire insieme per 40 giorni, per riflettere su cosa andasse storto nelle rispettive relazioni. Ne è nato il blog fortydaysofdating.com che, attraverso grafiche e resoconti, racconta il loro esperimento. Al primo appuntamento entrambi hanno parlato molto delle proprie famiglie: lei ha scoperto che il matrimonio felice dei propri genitori era probabilmente il motivo del suo buttarsi a capofitto in ogni relazione, e del conseguente senso di fallimento quando doveva ammetterne la fine. Lui che entrambi provenivano da famiglie povere. Senza lasciarsi condizionare dal passato, conoscere le radici dell'altro permette di capirne meglio atteggiamenti e scelte.

SE SIAMO QUI È PERCHÉ SIAMO SINGLE
A un primo appuntamento si presuppone che entrambi siate, se non alla ricerca dell'anima gemella, perlomeno liberi. Pertanto non stupitevi se l'altra persona non apprezzerà telefonate, o peggio, incursioni di mariti o altri spasimanti. Conviene lasciare da parte anche gli ex: state ricominciando da capo, per cui buttatevi alla scoperta dell'altro piuttosto che recriminare sulle storie passate. No infine a portarsi dietro i genitori, i vostri e i suoi: la pagina Facebook Gli uomini sono le nuove donne colleziona una serie di post dove le ragazze raccontano di attività in cui i compagni cercano di coinvolgere la loro mamma. Molto tenero, ma se a un primo appuntamento vi ritrovate al tavolo con la possibile suocera, alzatevi con una scusa e iniziate a correre senza guardarvi indietro.

IL CONTO A LUI, PER FAVORE
Gordon ha realizzato un video su YouTube in cui lo dice e lo ripete: al primo appuntamento paga l'uomo. La parità dei sessi non è una ragione valida e anche se è buona cortesia fare il gesto di estrarre il portafoglio, non ci sono dubbi su chi debba saldare il conto. Non mancano gli esempi di storie nate nonostante un incontro non sia stato perfetto, perché in fondo tutti, o quasi, meritano una seconda possibilità. Tuttavia, non stupitevi troppo se dopo aver analizzato con  lui punto per punto gli errori commessi dal predecessore, un infame traditore, o avergli chiesto se davvero ha intenzione di ordinare anche il dolce dopo tutto quello che ha mangiato, l'altra persona perda il vostro numero. Sono cose che succedono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso