30 Agosto Ago 2017 1300 30 agosto 2017

Col cuore in mano

Si congiungono le dita nella tipica forma. Dove? Intorno al seno. Sui social ogni occasione è buona per mettere in mostra le proprie grazie. Ma, in fondo, si tratta soltanto di un'altra nuova moda. Proprio come la 'cheeky exploits' e il 'belly shot'.

  • ...
heart_shaped_breast_challenge3

Per fare le cose per bene, bisogna farle col cuore. Anche sui social, dove ogni occasione è buona per mettere in mostra le proprie grazie. I seni, in questo caso: la Heart-shaped Breast Challenge è il nuovo trend made in China che prevede di congiungere le proprie mani a forma di cuore intorno alle proprie mammelle. Oscurando, come vogliono i social, i capezzoli. Se vi sembra una stupidaggine, è perché di questo si tratta. Ma sappiamo bene che di mode altrettanto bizzarre e ammiccanti Instagram e affini in passato ce ne hanno proposte a non finire.

UNA CHIAPPA È SEMPRE UNA CHIAPPA
Ad esempio. Per Tinto Brass «il culo è lo specchio dell'anima», per Instagram le natiche sono quello che dà senso a un paesaggio. O forse viceversa. Comunque sia, non importa. Il trend di fotografarsi con i glutei in bella vista, sullo sfondo di magnifici scenari, si chiama cheeky exploits. E non tutti li gradiscono: i maori, ad esempio, se la sono presa con la modella Jaylene Cook che, arrivata sulla cima del vulcano Taranaki, ha pensato di mettersi terga al vento e immortalare così la sua scalata. Peccato però che per i maori il vulcano sia sacro, così è scoppiato un piccolo incidente diplonatico (sic).
Nel mare di hashtag, spicca tra tutti l'account che forse non ha lanciato il trend, ma che sicuramente è il più attivo nel catalogare e diffondere simili scatti. Senza distinzione di sesso, di età o forma fisica: ci sono sederi maschili e femminili, tonici e flaccidi, giovani e stagionati. Tutti possono permettersi un cheeky exploit. Basta volerci mettere la faccia (beh, più o meno).

SPACCO DI PANCIA
Quella dei cheeky exploits, però, non è l'unica moda scollacciata che ha preso piede sui social. Tra le prime che vale la pena ricordare c'è quella del belly slot, dove la sfida consisteva nello sfoggiare un solco addominale che doveva essere indice di perfetta forma fisica. Lo era davvero? Probabilmente no: di certo, non era bello a vedersi.

UN DITO PER NASCONDERE TUTTO
Da non trascurare nemmeno la One Finger Selfie Challenge. In questo caso, le utenti dovevano scattarsi una foto davanti allo specchio posizionando il dito davanti alla fotocamera in modo da coprire tanto i capezzoli quanto le più intime grazie. Decisamente più giocoso rispetto al belly slot, che di fatto imponeva una determinata caratteristica corporea ed era tutt'altro che salutare nel diffondere un'idea di bellezza estrema.

QUELLO SPAZIO LÀ IN MEZZO
Così come altrettanto 'diseducativo' è stato il fenomeno del thigh gap, con cui veniva indicato lo spazio tra le cosce che alcune ragazze hanno naturalmente, e che altre invece cercano di ottenere sottoponendosi a esercizi sfiancanti e, peggio ancora, diete estreme. Non un bel messaggio.

TREND DI PETTO
Una sfida dedicata alle donne un po' più prosperose, invece, è stata quella dell'Under Boob Pen Challenge. Lo sconosciuto ideatore della sfida sosteneva che solo le donne con seni naturali avrebbero potuto tenere una penna sotto il seno, senza che questa cadesse a terra. Vero o no? Probabilmente non lo sapremo mai, ma il tormentone infuriò per qualche giorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso