29 Agosto Ago 2017 1728 29 agosto 2017

Taiwan sfida l'Asia: in mostra l'arte Lgbtq

Omofobia e transfobia prevalgono nel continente. Ma Taipei è un'isola felice. Come dimostra un'esposizione dedicata a una minoranza tanto vessata, ma che ora vuol fare sentire la propria voce.

  • ...
The room

C'è un'isola quasi felice nell'Asia dei diritti negati alla comunità LGBTQ. È Taiwan, dove a maggio 2017 la Corte Superiore ha dichiarato incostituzionali le leggi che vogliono il matrimonio possibile solo tra un uomo e una donna. Una sentenza che impone al parlamento di modificare le normative in materie entro due anni, per dare finalmente a persone dello stesso sesso la possibilità di sposarsi. Che il parere dei giudici sia poi effettivamente applicato dai legislatori ed eventualmente quanto tempo ci vorrà per vedere all'altare due ragazzi o due ragazze, questo non è dato sapere. Di fatto a Taipei e dintorni, dove vive una delle più grandi comunità LGBTQ asiatiche che ogni anno scende in piazza a manifestare il proprio orgoglio gay, l'omofobia o la transfobia sembrano meno resistenti che nel resto del continente. Lo dimostra Spectrosynthesis - Asian LGBTQ Issues and Art Now, la prima grande esposizione d'arte LGBTQ che troverà spazio nelle sale del Taipei Museum of Contemporary Art.

Una cinquantina le opere in mostra firmate da artisti di origini cinesi e provenienti da tutto il mondo con lo scopo, come dichiarato dall'organizzatore Sean Hu, di promuovere una migliore comprensione dell'esperienza lesbica, gay, bisex, trans, queer. «La speranza è di ottenere un effetto che tocchi indistintamente tutta la società asiatica, portando al museo persone che rispettino diversi orientamenti sessuali», spiega Sean Hu. «Volevamo che la mostra fosse ospitata in un museo ufficiale del governo perché essere accettati dalle istituzioni significa avere maggiore influenza sulla società. Non solo: era anche un modo per fare pressione sulle stesse affinché si esponessero maggiormente per promuovere i diritti della comunità gay». Al via il 9 settembre (i locali resteranno aperti fino al 5 novembre), a anticipare dipinti e video è stata la Cnn con una carrellata di immagini che vi proponiamo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso