1 Agosto Ago 2017 0800 01 agosto 2017

Traditori a tavola

In tempi di dieta spesso puntiamo su cibi che crediamo essere salutari, ma che in realtà non lo sono e rischiano addirittura di farci ingrassare. Ecco la lista dei dieci insospettabili da evitare.

  • ...
frutta disidratata

Se c'è una stagione in cui all'improvviso riscopriamo una spiccata sensibilità nei confronti del mangiare sano, quella è sicuramente l'estate. Complice la prova costume, andiamo a caccia di cibi naturali e salutari che non compromettano il tempo speso in palestra per buttare giù quei chiletti di troppo. Eppure, spesso e volentieri consideriamo amici che per il nostro peso forma non sono affatto tali. Per questo il dottor Darren Beale ha deciso di stilare per il DailyMail una lista di dieci alimenti da rinnegare nelle nostre diete. Eccoli.

MUESLI E CEREALI IN SCATOLA
Niente di meglio per cominciare la giornata, no? E invece, quelle scatole di colorati cereali sarebbe meglio lasciarle sugli scaffali del supermercato. A meno di non volersi imbottire di conservanti e zuccheri aggiunti. Molto meglio puntare sull'avena o sul riso soffiato, aggiungendo a piacimento frutta (tagliata da noi) e latte.

MIX DI FRUTTA DISIDRATATA
Buonissima, per carità, ma ogni pezzettino di banana, cocco o uva passa è un piccolo ordigno che detona zuccheri e calorie nel nostro organismo. Meglio la frutta secca (noci, mandorle, arachide e via dicendo), che pur essendo calorica è comunque più sana.

SUCCO DI FRUTTA
Ha le vitamine, ha i minerali, ma ha anche gli onnipresenti zuccheri. Che, ormai l'avrete capito, sono i veri nemici da evitare. Anche perché otteniamo ben poche fibre, rispetto al frutto di origine. Per idratarsi, meglio un té alla frutta.

SUCCO DI AGAVE
La parola 'agave' sprizza salute da tutti i pori. Ma è un inganno, perché il fruttosio contenuto può contribuire ad aumentare i livelli di insulina nel sangue, che stimola l'accumulo di grasso. Molto meglio il latte di cocco, ricco di vitamina C.

BROWN BREAD
Tutte quelle 'impurità' sulla superficie, costellata anche di semini qua e là, ci fanno pensare direttamente a un mulino nel bel mezzo della campagna, lontano dalle artificiose raffinerie industriali. Eppure, il brown bread (che non è pane integrale, ma gli assomiglia) è spesso, in realtà, un pane colorato di marrone ricco dei soliti zuccheri. Ecco perché è meglio proprio il pane integrale, rigorosamente fresco.

MAIS
Colora le insalate ed è anche buono, ma il mais è ricco di zuccheri e non è per niente l'ideale se il vostro obiettivo è dimagrire. Meglio i piselli, una salutare fonte di proteine.

SUSHI
Che cosa c'è di più leggero e salutare del buon pesce crudo? Quasi nulla, ma il sushi è fatto anche di riso e salsa di soia, che fanno schizzare in alto le calorie. Se amate il pesce, mangiatelo alla griglia o al vapore.

GALLETTE DI RISO
Tanto leggere da essere quasi impalpabili (oltre che insapori, diciamolo): ma non attenuano in nessun modo il senso di fame, così che dopo averle mangiate vi fionderete su qualcosa di più gustoso (e calorico). Se volete placare un languorino, meglio un gambo di sedano spalmato di burro d'arachidi.

VERDURA FRITTA
Si tratta dell'equivalente delle patatine nel sacchetto e sono diffuse soprattutto nel mondo anglosassone. Nonostante la verdura, però, sono molto salate e ricche di grassi. Meglio sgranocchiare quelle a base di cavolo.

TORTILLA
Gustose e veloci da mangiare, non sono più salutari di un sandwich. Solo la tortilla in sé, senza il ripieno, è ricca di grassi e sale. Meglio una piadina integrale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso