7 Luglio Lug 2017 0911 07 luglio 2017

Una bacca al giorno...

More, mirtilli, ribes, lamponi e fragole sono buoni e fanno bene alla salute. Grazie alle loro proprietà antiossidanti, infatti, aiutano nella prevenzione di diverse malattie.

  • ...
Mirtilli

Cercate un alimento naturale senza grassi, pieno di fibre, delizioso ma con poche calorie? E che magari faccia anche prevenzione? Nessun problema: esiste, e si chiama bacca. Questo tipo di frutto, conosciuto e consumato fin dall'antichità, oltre a essere buono ha infatti preziose proprietà antiossidanti. Ecco la lista delle malattie a cui si 'oppongono' more, mirtilli, ribes, lamponi o fragole, stilata dall'Observer.

ALZHEIMER
Secondo il settimanale, con l'invecchiamento della popolazione mondiale, in continua crescita, aumenteranno i casi di Alzheimer e di altre forme di demenza. In questo scenario, il ruolo della bacca è importante dato che può rallentare o, addirittura, prevenire il declino cognitivo, come dimostrato in uno studio del Nurses' Health Study. Il merito è dei polifenoli contenuti nelle bacche che aiutano a eliminare i danni causati dall'accumulo di tossine nel tempo.

CANCRO
Non lasciatevi ingannare dall'aspetto delle bacche: sono meno delicate di quanto pensiate. Contengono antociani, flavonoidi e acido ellagico, tutte sostanze nutritive in grado di combattere il cancro. Mirtilli, lamponi e fragole sono estremamente ricchi in questi composti. Non dimenticare le more: possono bloccare l'angiogenesi tumorale.

INFARTO
Mangiare la frutta non solo fa bene ma può combattere seriamente i problemi legati al cuore. Tre o più porzioni a settimana di fragole e mirtilli riducono il rischio di infarto nelle donne, come spiega lo studio dell'American Heart Association, pubblicato sulla rivista Circulation. In che modo? Questi frutti aiutano le arterie a dilatarsi e a ripulirsi dagli accumuli di placca.

MORBO DI PARKINSON
Il potere delle bacche può aiutare anche nella lotta contro il morbo di Parkinson. Parliamo di cifre: secondo uno studio dell'American Academy of Neurology, chi mangia più di due volte a settimana questi frutti riduce del 25% il rischio di sviluppare la malattia. Percentuale che aumenta al 40% negli uomini.

OBESITÀ
«Le bacche sono miracolose», penserete dopo aver letto le prossime righe. Infatti, sono composte da fibre e da una grande quantità di acqua, due condizioni che ci fanno sentire soddisfatti e sazi dopo una sola porzione. Proprio per questo, aiutano a controllare l'aumento di peso.

ARTRITE
Oltre a farvi sentire in forma, le bacche combattono anche i sintomi dell'artrite: proteggono dalle infiammazioni e dai radicali liberi. Un consiglio: mangiate ogni giorno almeno mezza tazza di questi frutti per vedere in breve tempo i primi benefici.

INFEZIONI ALLE VIE URINARIE
Forse non lo sono ma le bacche si avvicinano molto alla definizione di 'panacea di tutti i mali'. Comprese le infezioni alle vie urinarie. In questo caso, il protagonista è il mirtillo che, grazie all'alta quantità di proantocianidine, elimina l'adesione di alcuni batteri alle pareti del tratto urinario, riducendo così le infezioni. Basta un bicchiere al giorno di succo del frutto rosso per prevenire ogni tipo di problema.

IPERTENSIONE
Ma il mirtillo, insieme alla fragola, è importante anche per la lotta all'ipertensione. Ripulire le arterie e le vene dai residui di placca, le bacche aiutano a far scorrere il sangue senza problemi, abbassando così la pressione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso