15 Aprile Apr 2017 1000 15 aprile 2017

Verde di bellezza

Meta privilegiata delle gite primaverili, la campagna può diventare il suggestivo scenario di una giornata all’insegna del benessere. Dal cibo detox alla cromoterapia, ecco come rigenerarsi.

  • ...
Beautiful Woman with Wavy Hair on Spring Blossom Background

Da Pasquetta in poi è tempo di gite fuori porta e giornate all’aria aperta, lontani dalla città. Cielo permettendo, non c’è posto migliore della campagna per rilassarsi e ricaricarsi di energia. Basta sfruttare al meglio gli elementi che la natura in pieno risveglio ci offre, consumare un pasto leggero e vegetariano, mettere al bando la pigrizia e attrezzarsi con cosmetici ad hoc (nella gallery le nostre proposte).

NELLA CESTA DEL PICNIC
Pane integrale, gambi di sedano e bastoncini di carote da intingere in una salsina composta da yogurt magro e senape, una bella frittata di verdura e, per finire, frutta di stagione: è il menù di una salutare colazione al sacco, che prevede alimenti di facile digestione e dalle proprietà depurative, da ‘innaffiare’ con acqua minerale naturale o, meglio ancora, con un infuso detox, come quello che trovate nella gallery.

QUATTRO PASSI NEL BOSCO
E dopo aver fatto il pieno di energia il must è sgranchirsi le gambe: l’aria pulita e ben ossigenata di boschi e parchi ha una straordinaria azione rivitalizzante sulla pelle. Le cellule epidermiche, infatti, si rigenerano e si mantengono vitali proprio grazie all’ossigeno che ricevono attraverso una fitta rete di capillari.

LA FORMA IN GIOCO
Volano e racchetta, palla e tamburello: sono gli attrezzi sportivi più indicati per risvegliare i muscoli e bruciare calorie sui prati (in un’ora se ne consumano 540 circa). Inoltre, trattandosi di attività aerobiche, negli individui sani influiscono beneficamente sull’apparato cardiocircolatorio e respiratorio.

CROMOTERAPIA OPEN AIR
Inoltre la campagna ci permette di fare una full immersion nei colori: un toccasana secondo la cromoterapia, dove ogni colore ha una propria lunghezza e frequenza d'onda in grado di influire sui nostri stati d'animo. In campagna possiamo fare una full immersione nel verde dei boschi e nell’azzurro del cielo, due tinte che infondono armonia e calma, in più l’azzurro favorisce l’abbassamento della pressione arteriosa. Basta fissare intensamente per qualche minuto la chioma di un albero o la volta celeste.

A PIEDI NUDI NELL’ERBA
Poi, a fare la sua parte, c'è il contatto con la natura. L’abate Kneipp, famoso naturopata dell’800, sosteneva che passeggiare a piedi nudi nei prati, meglio se bagnati di rugiada, permette all’organismo di assorbire le energie della Terra, e di conseguenza ha effetti rivitalizzanti. Una terapia naturale che vale la pena sperimentare.

SOTTO IL PRIMO SOLE
Attenzione però, eporsi per pochi minuti al sole di primavera senza alcuna protezione non danneggia la pelle, al contrario accelera in ricambio cellulare cutaneo. Poi, però, è d’obbligo applicare una crema da giorno con un IP di almeno 15 o, se la pelle è particolarmente delicata, con un prodotto solare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso