14 Aprile Apr 2017 1803 14 aprile 2017

Non c'è solo la colomba

Dal prosciutto glassato con la Coca Cola alla paska russa, passando per la fanesca ecuadoriana e le paçoquinhas brasiliane. Un tour mondiale attraverso le tradizioni culinarie di Pasqua.

  • ...
colomba pasquale

Paese che vai, cucina che trovi. E anche la Pasqua non fa eccezione. Mentre in Italia ci si prepara a banchettare con il tradizionale agnello (animalisti, Berlusconi e Boldrini permettendo), nel resto del mondo le tavolate famigliari si preparano ad accogliere pietanze e manicaretti che possono lasciarci un po' sorpresi, noi che della buona cucina tradizionale abbiamo fatto una bandiera. Scopriamo le più curiose, selezionate da Figaro.

OLTREMANICA
Cominciamo con i tipici buns inglesi, dei paninetti rotondi speziati e ripieni di uvetta. Su ogni bun è presente una croce tracciata con la glassa di zucchero. Il successo di questi panini, che nella forma ricordano delle uova, si è esteso anche all'Australia e al Sudafrica.

LE STRANEZZE DELLO ZIO SAM
Se il Ringraziamento è la festa del tacchino, negli Usa la Pasqua è la festa del prosciutto. In una nazione così grande, ovviamente, le ricette per cucinarlo sono molteplici. Si può cucinare con il miele, con lo zucchero. Persino con la Coca Cola, combinata con la senape e lo zucchero di canna.

DOLCI PIRAMIDI RUSSE
Nella Grande Madre Russia, invece, il dolce tipico è la paska, che si prepara a freddo e si serve freddissimo, direttamente dal frigo. A base di formaggio bianco, è a forma di piramide ed è decorato con biscotti secchi.

PANETTONCINO UCRAINO
Spostiamoci in Ucraina, dove c'è la babka. Ha una consistenza spugnosa, e sembra una specie di panettoncino cilindrico. La cupola, in cima, è solitamente ricoperta di una glassa al cioccolato o alla vaniglia.

PESCE SPEZIATO A SUD DEL MONDO
Nel Sudafrica a Pasqua si mangia pesce, cucinato alla moda del Capo. Viene preparato con una salsa di cipolle, aglio e spezie, versata sui tranci di pesce già cotto. Poi, viene tenuto in frigo per una settimana, per poi essere gustato il Venerdì santo.

ZUPPA AL SOLE DELL'ECUADOR
In Ecuador, una settimana prima della Pasqua, si mangia una zuppa calda chiamata fanesca. Viene cucinata con 12 cereali diversi, che rappresentano ognuno un discepolo di Gesù. A questi si aggiungono dei legumi sminuzzati e delle uova sode.

PRELIBATEZZE VERDEORO
In Brasile, invece, a Pasqua si festeggia con la paçoquinhas, dolcetti realizzati con burro di arachidi e zucchero. Il Venerdì santo, invece, imprescindibile è il pesce, soprattutto merluzzo. Un'usanza mutuata dal passato coloniale portoghese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso