24 Marzo Mar 2017 1349 24 marzo 2017

Chi ha paura dell'ora legale?

Tra il 25 e il 26 marzo dovremo spostare le lancette dell'orologio 60 minuti in avanti. Come limitare i 'danni' del sonno perduto? Ecco qualche suggerimento.

  • ...
ora legale

In città come Milano stenta ancora a farsi sentire e apprezzare, ma la primavera è ufficialmente (e finalmente) arrivata. La stagione del sole, del calore, dei colori, del relax, dell'amore, del polline. E dell'ora legale. Esatto. Come tutte le cose belle, anche lei, in cambio dei suoi benefici, richiede un piccolo sacrificio (qualcuno in più, se si è allergici). Nella notte tra sabato 25 marzo e domenica 26 dovremo spostare le lancette un’ora in avanti: prepariamoci, quindi, a dormire un'ora in meno. Per cercare di limitare i danni del cambio d'ora (disturbi del sonno, difficoltà di concentrazione, stress cardiaco e psicologico), consigliamo di seguire i suggerimenti, riportati da Elle, del dottor Michele Cucchi, Direttore Sanitario del Centro Medico Santagostino di Milano.

CAPIRE IL NOSTRO PROFILO
Prima di tutto bisogna capire se abbiamo il profilo del nostro sonno è 'allodola' o 'gufo'. Il primo caso riguarda le persone che si svegliano molto presto la mattina carichissime, e poi vanno a letto presto. I gufi, invece, sono quelli che fanno le ore piccole e al mattino fanno fatica ad alzarsi. Questi ultimi sono quelli che risentono in più del cambio dell'ora.

ABITUARSI LENTAMENTE AL CAMBIAMENTO
Nei giorni precedenti al cambio dell'ora, è bene provare a 'forzare' un po' i nostri normali ritmi, magari andando a letto più presto del solito e, ugualmente, svegliandoci un po' prima.

FARE MOVIMENTO
L'attività fisica aerobica può aiutarci a limitare gli effetti ormonali dovuti al cambio dell'ora. Quindi, ritagliamoci un po' più tempo del solito per fare sport.

EVITARE DI MANGIARE ECCESSIVAMENTE
Non facciamoci tentare - per placare eventuali nervosismi - dal cibo. Ricordiamoci di mantenere un'alimentazione sana, leggera ed equilibrata. Vietato, in particolare, lo spuntino di mezzanotte. Mangiare prima di dormire può creare diversi disagi durante il sonno.

APPROFITTARE DEL MATTINO
Svegliarsi presto al mattino e fare sport sfruttando al massimo le ore di luce. Un mix di buone abitudini che aiuta a superare gli effetti dei malesseri stagionali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso