San Valentino

San Valentino

11 Febbraio Feb 2017 1000 11 febbraio 2017

Make up in love

Non tutti gli innamorati festeggiano San Valentino allo stesso modo. Locale, ristorante o serata in casa? Il trucco deve adeguarsi al programma. I consigli di un’esperta visagista.

  • ...
romantic woman holding red rose on black background

Sdolcinati o poco sdolcinati: a prescidendere dal tasso di romanticismo che vi contraddistingue, se siete innamorati (ammettetelo) difficilmente rinuncerete al tradizionale appuntamento con San Valentino. Le modalità di celebrare la serata del 14 febbraio, invece, dipende dai gusti della coppia in questione.
C’è chi lo festeggia bevendo champagne nella penombra di un piano bar, chi cenando in un ristorantino fuori porta, chi ballando sui ritmi della disco music. Ma c’è anche chi dà poca importanza alla location e non vede l’ora che la serata finisca… Tra le lenzuola. Dipende soprattutto dallo stato d’animo del momento. Naturalmente il look deve essere adeguato al programma, a partire dal trucco. La visagista Paola Curioni propone tre diversi make up, intonati ai vari tipi di serata (nella gallery trovate una selezione di cosmetici che permettono di realizzali al meglio).

SOFT PER UN ROMANTICO TȆTE À TȆTE

In un localino per innamorati o, per l’occasione, anche a casa, le luci sono sempre soffuse, a tutto vantaggio della pelle, che apparirà perfetta anche senza l’aiuto del fondotinta. Se la serata è all’insegna del romanticismo, il trucco deve essere soft e mirato soprattutto a rendere più dolci lo sguardo e il sorriso. «Per ottenere l’effetto ‘occhi da cerbiatta’ è indispensabile utilizzare un piegaciglia, poi applicare una buona dose di mascara volumizzante nero, tenendo sollevata la palpebra con un dito, per distribuirlo dalle radici alle punte e, al tempo stesso, accentuare e fissare la curvatura delle ciglia», spiega la visagista. «Con le luci soffuse, il rossetto deve avere un colore saturo, anche se pastello. Per le bionde perfetti i rosa con una punta di blu, mentre per le brune la tinta ideale è il corallo».

LONG LASTING PER FOLLEGGIARE IN DISCOTECA

Frenetici balli di gruppo o movimentate danze latino-americane mettono a dura prova qualsiasi trucco. Come evitare di finire la serata con gli occhi pesti, la pelle a chiazze e le labbra senza ombra di rossetto? «Basta mettere in atto alcuni semplici accorgimenti», sostiene Curioni. «Anzitutto, è consigliabile preparare la base stendendo un primer, che migliora l’aderenza di fondotinta e blush, prolungandone così la tenuta. Il mascara con formula waterproof è d’obbligo e il rossetto va applicato dopo aver colorato l’interno delle labbra con una matita in tinta. A trucco ultimato, vaporizzare il viso con acqua termale tenuta per qualche ora in frigorifero: è un eccellente ‘fissatore’ del make up».

AD ALTA SEDUZIONE PER UN FINE SERATA HOT

La bocca deve diventare il punto di maggior attrazione. E il rossetto è l’alleato indispensabile. «Nessun colore è precluso, ma attenzione al finish», avverte la visagista. «Per farsi notare, le sfumature naturali o pastello lo esigono lucente; le nuance vivaci diventano più luminose se sono satinate; l’effetto mat, invece, rende eleganti le tinte più audaci, come il bordeaux e il pugna». La regola vuole che quando la bocca è esaltata al massimo, gli occhi è bene che rimangano in secondo piano. «Non per questo devono passare inosservati», afferma Paola Curioni, che consiglia: «Basta un tratto sottile e ben sfumato di matita e mascara a volontà». Senza dimenticare che solo se lo sguardo è acceso dalla passione diventa allusivo e seducente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso