26 Gennaio Gen 2017 1737 26 gennaio 2017

Quando il sesso 'fa male'

Secondo una ricerca condotta su 7 mila donne inglesi, una su dieci prova dolore quando fa l'amore con il proprio partner. Un disturbo che può avere cause fisiche e psicologiche, e che da molte è ritenuto un tabù.

  • ...
hand grasping on bed sheet

Quando si parla di sesso si parla di piacere. Eppure per molte donne si tratta di un 'collegamento' non così scontato. Secondo una ricerca condotta su circa 7 mila donne inglesi di età compresa tra i 16 e 74 anni e pubblicata su An International Journal of Obstetrics and Gynaecology, infatti, una su dieci prova dolore durante il rapporto. Un problema molto comune ma ritenuto spesso un tabù: molte non ne parlano, vergognandosene.

ALCUNE POSSIBILI CAUSE
Le possibili cause sono diverse, strutturali o psicologiche, e possono variare in base all'età. Secondo Emmanuele Jannini, professore di sessuologia medica presso l'Università Tor Vegata, per le più giovani (all'inizio della loro attività sessuale) il dolore potrebbe dipendere dal fatto di non sentirsi del tutto a proprio agio, in altri casi può essere collegato a motivi ormonali, infezioni sessualmente trasmissibili o infiammazioni. E ancora, per le più anziane, da secchezza vaginale.

LE DIVERSE MANIFESTAZIONI
In base a dove si manifesta il dolore si parla di dispareunia superficiale (se localizzati nel primo tratto della vagina), e di dispareunia profonda quando a far male è la penetrazione completa. Importante anche valutare il momento in cui il problema ha avuto origine: si parla di dispareunia primaria quando si ha dolore fin dai primissimi rapporti, e di dispareunia acquisita quando il disturbo si manifesta dopo alcuni anni. Il disagio può inoltre, in alcuni casi, manifestarsi o meno in base al contesto e al partner.

LE DONNE NE PARLANO SUI FORUM
Dando un'occhiata ad alcuni forum che si occupano di sessualità, è facile imbattersi nelle storie di giovani o meno giovani donne che vivono questo disturbo. «Quando faccio del sesso con il mio partner, ho spesso dei dolori fortissimi, come bruciore. Oggi per esempio lui non poteva spingere fino in fondo il suo pene perché sentivo un dolore atroce», scrive una ragazza su Alfemminile.com. Un disagio che quindi rende di fatto impossibile il raggiungimento dell'orgasmo anche perché il dolore blocca l'atto sessuale. Come racconta un'altra utente: «Durante il primo rapporto è tutto ok, ma già dal secondo e il terzo (anche nello stesso giorno e nei seguenti) provo un dolore fortissimo. Spesso infatti mi devo fermare e rinunciare». Un problema che, se non affrontato, rischia di mettere a dura prova le relazioni, rischiando di diventare una vera 'condanna' per entrambi i partner e compromettendone la serenità. Si sfoga un'altra ragazza: «Ho smesso di avere rapporti da due anni purtroppo. Il mio fidanzato dovrebbero farlo santo. In più ho un calo di desiderio, perché credo di associare il sesso al dolore ormai».

CHIEDERE CONSIGLIO AL MEDICO
Di fondamentale importanza è quindi informarsi e chiedere aiuto per individuare le cause e cercare i giusti rimedi, come consiglia il professor Jannini: «Finora la medicina non si era occupata di questo disturbo ma oggi abbiamo a disposizione farmaci efficaci, che agiscono come ormoni ma senza essere tali. In ogni caso, confrontarsi con un esperto è la via più semplice per risolvere il problema».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso