12 Gennaio Gen 2017 1353 12 gennaio 2017

La prevenzione non è solo etero

Una campagna fotografica racconta la bellezza delle donne Lgbti, una comunità dove la pratica della mammografia non è diffusa come dovrebbe. Colpa delle discriminazioni.

  • ...
beautiful lgbti women (3)

Negli ultimi anni le campagne comunicative a favore della prevenzione per il cancro al seno si sono intensificate, e hanno cominciato a dare i loro frutti: sempre più donne, infatti, si sottopongono a mammografia. Ma non tutte le donne. Le attuali campagne, infatti, finiscono (pur se in buona fede) per rivolgersi esclusivamente alle eterosessuali. Le donne che si identificano come Lgbti, invece, si sono sottoposte agli esami in una percentuale che non va oltre il 46%. Per questo motivo, la fotografa Lisa White ha prestato il suo talento da fotografa a un progetto che ha come protagoniste donne Lgbti tra i 20 e i 76 anni, per promuovere la prevenzione anche tra le donne come loro.

LA BELLEZZA NON HA ETÀ
Come riporta Vanity Fair, le donne Lgbti effettivamente non si sentono rappresentate dalle campagne di prevenzione tradizionali. Un problema ben noto, che ha fatto nascere la campagna Celebrating Age, diretta da Catherine Barrett. Su sua iniziativa è stata coinvolta Lisa White, attratta dalla possibilità di celebrare la bellezza femminile a prescindere dall'età dei soggetti fotografati.

CONTRO LA DISCRIMINAZIONE
Il problema più grande è che spesso le donne Lgbti nel corso della loro vita sono vittime di discriminazione, e quindi tendono a sentirsi 'escluse' anche nell'ambito del sistema sanitario, che da quelle stesse forme di discriminazione, purtroppo, non sono esenti. Ma all'interno della comunità Lgbti, la prevenzione è doppiamente importante: basti pensare alle donne trans, dove l'assunzione di ormoni cambia le tempistiche per una prevenzione efficace.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso