5 Gennaio Gen 2017 1328 05 gennaio 2017

Isis, una risata ti seppellirà

La Bbc ha mandato in onda uno sketch che racconta le mogli dei jihadisti come le casalinghe di un reality show. Una forma di satira che però non tutti hanno apprezzato. Ecco il video.

  • ...
isis-housewives-3

Ci voleva l'irriverente estro inglese targato Bbc per capire che per sconfiggere l'Isis non basta combatterlo sul campo, ma è anche necessario ridicolizzarlo. Usando uno dei linguaggi che l'Occidente padroneggia da secoli: quello della satira. Come è accaduto, ad esempio, durante la messa in onda sul canale Bbc 2 dello show Revolting ('disgustoso'), che ha trasmesso un breve sketch intitolato The Real Housewives of Isis ('Le vere casalinghe dell'Isis'): poco meno di due minuti in cui, usando gli stereotipi di un popolare reality show statunitense, l'aura di terrore viene sgretolata a suon di risate (anche amare).

CHE COSA INDOSSO PER LA DECAPITAZIONE?
La gag mostra tre donne che vestono i panni delle mogli di alcuni terroristi, e che raccontano alcune surreali situazioni del loro vivere quotidiano: dalla ragazza che racconta di essere stata vedova cinque volte, salvo poi correggersi dopo un'esplosione che le fa intuire come anche il suo sesto marito sia morto, ai cambi di abito in cui le protagoniste si chiedono se quel giubbetto da kamikaze carico di esplosivi sia abbastanza stiloso. Oppure, dilemmi del tipo: «Manca poco alla decapitazione, e ancora non so che cosa indossare», come se si trattasse di un evento di gran gala.

CAPIRE LA SATIRA NON È DA TUTTI
Lo sketch, come prevedibile, non è piaciuto a tutti, anzi. La pagina Facebook della Bbc 2 e Twitter sono stati invasi da commenti che hanno accusato la gag di essere irrispettosa nei confronti dei morti causati dall'Isis, delle donne e di discriminare i musulmani rappresentandoli in maniera stereotipata. Reazioni di pancia, che ci ricordano un po' le polemiche sulle vignette di Charlie Hebdo sul terremoto del Centro Italia, e che dimostrano come non siano solo gli italiani a non capire il senso della satira o il suo messaggio. La scenetta della Bbc, infatti, non prende certo di mira le vittime yazide, ad esempio, ma piuttosto le donne che hanno deciso di unirsi all'Isis di loro spontanea volontà (come Maria Giulia Sergio, ad esempio). Inoltre, non è l'Islam nel suo complesso a essere deriso, ma la jihad («Ali continua a parlare delle 40 vergini. Perché io non gli basto?») e la visione oppressiva della donna («Mi ha comprato una nuova catena, ora è lunga otto metri e riesco quasi ad uscire di casa»).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso