31 Agosto Ago 2016 1416 31 agosto 2016

La cicogna non piace ai social

Dalla grafica retrò alle polemiche sulla disoccupazione giovanile, gli utenti di Twitter si scatenano contro il Fertility Day, la manifestazione promossa dal Ministero della Salute per incentivare la maternità.

  • ...
cicognecinguettii

Poteva essere un'occasione per educare alla salvaguardia della salute, e invece si è trasformata in una catechesi non richiesta, anche un po' ridicola nel suo giovanilismo a tutti i costi, nel peggior stile della pubblicità progresso. Perché il Fertility Day voluto dal ministro della salute Beatrice Lorenzin, più che alla salute, sembra piuttosto fare l'occhiolino a un'idea di maternità (e paternità) a tutti i costi, al servizio dello Stato e non della persona.

INDIGNAZIONE TRASVERSALE
Se vi suona un po' retrò, siete in buona compagnia. Almeno sulla twittersfera, dove #FertilityDay è schizzato in cima ai trending topic. Attirandosi una messe di critiche, su tutti i fronti. Non c'è praticamente un singolo aspetto di questa campagna che si salva. A partire dalla grafica:


Anche l'hashtag lascia qualche dubbio sul reale intento della giornata:


Poi c'è chi prevede scenari apocalittici futuri:


Ma, al di là delle battute, cogliere l'ipocrisia lanciata da uno Stato che non fa abbastanza per chi vuole davvero fare figli suscita la rabbia di molti:


E non serve chissà quale memoria storica per evocare passati di cui non si può proprio andare fieri:



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso