22 Agosto Ago 2016 1935 22 agosto 2016

Udine, protesta contro gli hippies senza veli

Sono nudi, non hanno soldi né cellulari. Nelle Valli del Natisone 1500 naturisti per il raduno Rainbow fanno infuriare gli abitanti della zona. I sindaci si mobilitano ma non possono intervenire. «Nessuna legge infranta».

  • ...
spiagge-nudisti

Liberi, pacifici, nudi e senza regole. Millecinquecento hippies da tutta Europa che occupano da giorni le Valli del Natistione, ai confini con la Slovenia a una trentina di chilometri da Udine, stanno irritando i paesi vicini.
Sono accampati lungo il fiume Judrio e si sono dati appuntamento per l’annuale Rainbow. Un raduno pacifico, da figli dei fiori naturisti. Ci sono single, ma anche intere famiglie. Suonano la chitarra, non hanno soldi né cellulari (non sono ammessi: chi vuole telefonare deve raggiungere il paese). Sono innocui, insomma, ma quello che ha scatenato le proteste della zona è il loro essere nudi.

LA PROTESTA
Nella frazione di Molina abitano la signora Heidi Erian, con il marito e tre bimbe. Si sono trasferiti lì nove anni fa proprio per vivere lontano dai rumori e dal mondo. «Sa che cosa ho visto passare sotto il mio balcone? Donne e uomini nudi. Completamente. Io ho tre figlie», ha detto la donna al Corriere della Sera. Non si definisce bigotta, «ma c’è un limite a tutto. Se non avessi chiamato i carabinieri avrebbero fatto pure sesso», avverte. Un’altra coppia, racconta ancora il Corriere, se la prende con il sindaco e i carabinieri della zona. Anche la signora Heidi dice di averli chiamati più volte: «Ai carabinieri ho inviato foto di donne nude». I sindaci di Stregna e Prepotto, chiamati in causa, si sono mossi. Il primo cittadino di Prepotto, Mariaclara Forti, ha assicurato di aver parlato con i cittadini, con la sua giunta, con il sindaco di Stregna, e con i carabinieri che hanno fatto il sopralluogo. Ma pare che gli abitanti della zona siano costretti a mettersi il cuore in pace perché prendere un provvedimento è impossibile: «Non possiamo fare nulla, non hanno infranto nessuna legge».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso