30 Giugno Giu 2016 1034 30 giugno 2016

Il cinema si tinge di arcobaleno

Il Festival Mix di Milano, dedicato al mondo LGBTQ, arriva alla 30esima edizione. Tante le opere in programma. LetteraDonna, media partner della manifestazione, vi propone le pellicole a tema lesbo.

  • ...
cinema arcobaleno

Da 30 anni racconta il mondo gay, lesbico e queer attraverso lo sguardo del cinema; da quest'anno, lo fa in media partnership con LetteraDonna. Stiamo parlando del Festival Mix Milano, che nel 2016 giunge alla sua 30esima edizione e, come di consueto, si svolge nei primi giorni d'estate. Quest'anno, in particolare, dal 30 giugno al 3 luglio, ospitato dal teatro Strehler. Quattro serate animate non solo da lungometraggi e documentari, ma anche dalla musica di MusicOnTheSteps, spazio sonoro allestito sul sagrato del Piccolo Teatro da Leccomilano con la direzione artistica di Protopapa e Simone Black Candy. I film e i documentari da vedere sono tanti, e il programma completo è disponibile sul sito ufficiale. Qui a LetteraDonna, però, abbiamo deciso di offrire una miniguida ai film che affrontano in particolare l'amore tra donne. Cominciamo con le prime due serate.

30 giugno, ore 21.00, Scatola Magica
WELCOME TO THIS HOUSE
Cominciamo con un documentario firmato dalla leggendaria Barbara Hammer, la regista statunitense che da anni porta avanti una ricerca artistica a 360° sulla sessualità lesbica. In questo percorso si inserisce il documentario sulla vita di Elizabeth Bishop, la grande poetessa americana che, pur non essendosi mai dichiarata apertamente lesbica, ha sempre ricercato la compagnia, l'amore e lo scambio intellettuale con le donne. Nata nel 1911 e venuta a mancare nel 1979, Bishop si vide tributare un Premio Pulitzer come riconoscimento per il suo contributo al mondo della poesia. Nei suoi versi cantò quella solitudine esistenziale che la attanagliò sempre, dopo aver vissuto un'infanzia difficile. Il film di Hammer, però, è tutt'altro che un'agiografia: arricchita da numerose interviste, la ricostruzione scava nel profondo della complessa personalità di Bishop, dando vita a una narrazione il cui ritmo è scandito proprio dalle sue magnifiche poesie.

1 luglio, ore 22.30, Sala Grande
DE CHICA EN CHICA
Per il venerdì sera, abbiamo deciso di indirizzarvi su un film in seconda serata, per darvi il tempo di godervi un lungo aperitivo e la musica di MusicOnTheSteps sul sagrato del Piccolo. De chica en chica è un'agile commedia spagnola diretta da Sonia Sebastiàn, che potrebbe vantare addirittura il primato di essere il primo film lesbico comico del cinema indipendente. Se il titolo vi ha fatto subito pensare a un personaggio che ama volare, per così dire, di fiore in fiore, siete sulla strada giusta: la protagonista Inés, infatti, è una sciupafemmine impenitente incline a innumerevoli tradimenti. Ma si ritroverà costretta a riprendere i fili delle tante relazioni cominciate e abbandonate, decidendo che cosa vuole fare davvero della sua vita. Scatenando, però, una serie di equivoci e situazioni comiche dove tanto gli etero quanto le lesbiche sono raccontati con leggerezza e ironia, smontando gli stereotipi con un sorriso.

VUOI VINCERE I BIGLIETTI PER DE CHICA EN CHICA?
Aggiudicarsi i biglietti gratis è semplicissimo. Basta mandarci un messaggio che indichi:

1) il vostro nome e cognome;

2) quello del vostro accompagnatore/accompagnatrice;

3) un numero di telefono per ricontattarvi.

Che aspettate? Scriveteci alla mail redazione.letteradonna@news30.it o sulle nostre pagine social Facebook e Twitter, taggandoci o via messaggio privato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso