14 Giugno Giu 2016 1938 14 giugno 2016

45 anni di Hard Rock Cafe

Il primo locale tematico è stato aperto a Londra nel 1971. Oggi ne esistono oltre 170 in tutto il mondo, di cui tre in Italia. Cinque curiosità da sapere sulla famosa catena.

  • ...
insegna

L'Hard Rock Cafe compie 45 anni. Il primo ristorante tematico di quella che oggi è una famosissima catena fu inaugurato il 14 giugno del 1971 a Londra. L'Hard Rock Cafe ebbe sin da subito un enorme successo anche grazie alle star della musica dell'epoca che, frequentando il locale, iniziarono a regalavano foto, autografi e persino strumenti musicali, che da sempre riempiono le pareti dei 'cafè'. Oggi ne esistono oltre 170, sparsi in tutto il mondo: in Italia ce ne sono tre, a Roma, Venezia e Firenze. Ecco cinque curiosità sulla catena più rock che ci sia.

DALLE ROLLS-ROYCE ALL'HARD ROCK
Il 14 giugno 1971, il primo Hard Rock Cafe fu aperto da Isaac Tigrett e Peter Morton, statunitensi 'espatriati' che volevano avere un locale in cui poter mangiare mexican burger di qualità. I due affittarono per sei mesi uno spazio che in precedenza era un concessionario Rolls-Royce: un tipo di automobili che, guarda caso, solo le rockstar di successo possono permettersi.

IL LOGO FAMOSO IN TUTTO IL MONDO
Lo slogan 'Love All, Serve All' e il logo dell'Hard Rock Cafe sono famosi in tutto il mondo, complici le t-shirt vendute nei locali, souvenir molto ambiti. Lo slogan nacque in contrapposizione a quanto facevano i ristoranti dell’epoca, che si riservavano il diritto di rifiutare il servizio a chiunque. A disegnare il logo fu Alan Aldridge, artista che aveva lavorato con i Beatles ed Elton John, che si ispirò al vecchio marchio della Chevrolet.

IL PRIMO CONCERTO DI PAUL MCCARTNEY
I locali della catena oggi ospitano di frequente concerti, ma nei primi due anni non fu così: tutto è cambiato nel 1973, quando Paul McCartney e i suoi Wings organizzarono uno show a sorpresa a Londra come 'antipasto' dell'imminente tour nel Regno Unito.

LA COLLEZIONE INIZIATA CON CLAPTON
Eric Clapton è stato uno dei primi clienti vip dell'Hard Rock Cafe. È stato lui a regalare la prima chitarra al locale: chiese infatti a Tigrett se poteva appenderla al muro, così da segnare il posto dove si sedeva ogni volta. Qualche giorno dopo, il chitarrista degli Who Pete Townshend tornò nel locale e decise di fare lo stesso, perché il suo strumento, scrisse in una nota, era migliore di quello di Clapton. La collezione di memorabilia è iniziata così e oggi conta circa 74 mila pezzi.

I PROPRIETARI SONO NATIVI
La proprietà dell'Hard Rock Cafe è americana. Per la precisione nativa americana. La celebre catena nel 2006 è stata infatti acquisita dalla tribù dei Seminole con un accordo da965 milioni di dollari. Da dove arrivavano tanti soldi? I Seminole nel 1979 avevano aperto la prima sala bingo e casinò in terra indiana, dando il via a quella che sarebbe diventata un'industria multimilionaria per le tribù sul suolo statunitense.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso