26 Maggio Mag 2016 1317 26 maggio 2016

In botta col cacao

C'è chi lo sniffa come se fosse cocaina e chi se lo spara nel naso. La moda che sta prendendo piede nei rave party del nord Europa, tra le forme di divertimento 'alternative'. Ma attenti: abbuffarsi di cioccolato non vale.

  • ...
cacao droga

Coca o cacao? Vocali e consonanti sono quelle, ma gli effetti? Diversissimi, certo, eppure c'è chi ha deciso di passare dalla polvere bianca a quella marrone. Sniffando anche quest'ultima. O quasi. Approfittando della moda che sta prendendo piede nei rave party del nord Europa, dove si va alla ricerca di forme di divertimento 'alternative', il maestro cioccolatiere belga Dominique Persoone ha elaborato uno strano marchingegno che, letteralmente, spara polvere di cacao puro dentro il naso. Altro che sniffare.

IL CIOCCOLATO NON È CACAO
Che il cacao sia ricco di sostanze nutritive capaci di influenzare positivamente il nostro organismo, è cosa nota. Si racconta, a proposito, che l'imperatore azteco Montezuma fosse solito trangugiare numerose tazze di cacao prima di avventurarsi nel suo harem e sollazzarsi con le sue concubine. Ma, secondo uno studio italiano ripreso anche dalla prestigiosa rivista Scientific American, l'assunzione di cacao ha effetti positivi anche sulle capacità dei neuroni di recepire e trasmettere informazioni. Questo singifica che potete fiondarvi a trangugiare barrette di cioccolato a volontà? Sfortunatamente, no. Il cioccolato non ha le stesse qualità del cacao puro, nemmeno se è fondente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso