24 Maggio Mag 2016 1434 24 maggio 2016

In collegio per non diventare prostitute

Nelle zone rurali dell'India le figlie 'ereditano' il lavoro delle madri. Il programma Kasturba Gandhi Balika Vidyalaya è nato per aiutare le bambine più sfortunate. E salvarle da un destino segnato.

  • ...
Kasturba Gandhi Balika Vidyalaya

Ogni anno migliaia di ragazzine indiane, vendute dalle proprie famiglie, sono vittime di sfruttamento nei bordelli di New Delhi, Mumbai e Calcutta. Ma in questo Paese molto spesso la prostituzione è ereditaria: ci sono infatti gruppi etnici, come quello dei Nat, per cui le figlie non possono fare altro che il lavoro delle madri. In piccolo, lo schema delle caste tipico dell'India. Ma anche uno schema che il programma Kasturba Gandhi Balika Vidyalaya sta provando a 'rompere'.

AI MARGINI DELLA SOCIETÀ
Il programma è stato lanciato nel 2004 con l'obiettivo di appiattire le disparità di genere esistenti nelle comunità rurali più svantaggiate. Proprio come i Nat, relegati ai margini della società dalla fine dell'Ottocento, quando furono classificati come 'tribù criminale' dai colonizzatori inglesi. Così a Simraha, villaggio nello stato settentrionale del Bihar, dove vive questa etnia, il governo ha costruito un collegio che ospita e dà un'educazione alle bambine più sfortunate. Sono più di cento le ragazzine che qui studiano, giocano, imparano a cucinare e a fare lavori di casa. E la maggior parte di loro è figlia di prostitute.

LONTANE DAI BORDELLI
Per le donne Nat è normale prostituirsi e tramandare il lavoro di madre in figlia ma, abitando nel collegio, le bambine riescono a stare lontane dai luoghi di lavoro delle mamme, che inevitabilmente seguirebbero nella prostituzione, e anche dagli uomini che potrebbero comprarle con pochi soldi. Le visite dei famigliari sono ammesse nei fine settimana e purtroppo non è raro che i padri provino a convincere le figlie a tonare a casa per fare il loro 'dovere'. Ma, per fortuna, il programma Kasturba Gandhi Balika Vidyalaya sta ottenendo buoni risultati: se per molte bambine riuscire a fuggire da un ambiente degradato è già qualcosa, altre, cresciute, si sono nel frattempo addirittura laureate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso