18 Maggio Mag 2016 1321 18 maggio 2016

Hijab, diamoci un taglio

Una donna iraniana si rasa a zero in segno di solidarietà nei confronti dei malati di tumore, ma il suo gesto diventa una rivendicazione anti-velo. E sui social diventa un simbolo.

  • ...
iran velo donne rasata a zero

Si è rapata a zero in segno di solidarietà nei confronti dei giovani affetti da tumore, ma è diventata un simbolo della lotta anti-velo. Succede in Iran, dove per le donne sfoggiare i capelli in pubblico è proibito. La ragazza protagonista di questa storia, però, subito dopo essersi rasata si è resa conto che non aveva più nulla da nascondere, e quindi nessun velo da indossare. Una sfida in piena regola alla polizia morale, deputata al controllo del rispetto dei precetti islamici e conservatori.

CONTRO LE DISCRIMINAZIONI
«Ho venduto i miei capelli per aiutare piccoli angeli adorabili con il cancro. Quando vado in strada, io dico 'No capelli, no polizia morale!'. Quelli che mi dicono di nascondere i miei capelli non hanno più alcuna ragione per fermarmi ora». La donna ha inviato il proprio selfie alla pagina My Stealthy Freedom, dove da tempo viene condotta una campagna contro l'utilizzo obbligatorio del velo e tutte le altre forme di discriminazione che subiscono le donne iraniane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso