11 Maggio Mag 2016 1810 11 maggio 2016

Cannes racconta (anche) le famiglie

Nei film in competizione alla Semaine de la critique, sezione 'parallela' a quella ufficiale, prevalgono le vicende che hanno al centro storie e questioni tra parenti.

  • ...
Album

Con un giorno di ritardo rispetto alla selezione ufficiale del Festival di Cannes, prendono il via il 12 maggio le sezioni 'parallele' dell'evento cinematografico: la Quinzaine des Réalisateurs (dove l'Italia va in scena con Marco Bellocchio, Paolo Virzì e Claudio Giovannesi) e la Semaine de la critique.

FAMIGLIA E RELAZIONI ALLA SETTIMANA DELLA CRITICA
Nelle storie raccontate in quest'ultima sezione, voluta dai critici per segnalare i migliori esordienti, prevalgono le vicende che hanno al centro le relazioni, la famiglia e i rapporti tra parenti. Ecco alcuni dei film che partecipano alla competizione in cui i legami (spesso di sangue) assumono un ruolo centrale.

ALBÜM
Albüm, diretto dal turco Mehmet Can Mertoğlu, racconta la storia di una coppia non più giovanissima che mette in scena in un album fotografico una falsa gravidanza per nascondere ai loro vicini che sta per adottare un bambino.

DIAMOND ISLAND
Diamond Island, del francese Davy Chou, ha per protagonista Bora, 18enne che lascia il suo villaggio per andare a lavorare nei cantieri di Diamonds Islands, un progetto di 'paradiso ultra-moderno' per ricchi e simbolo della Cambogia del futuro. Lì fa amicizia con altri giovani lavoratori fino a quando ritrova suo fratello maggiore, il carismatico Solei, sparito cinque anni prima. Il ragazzo apre a Bora le porte dell'eccitante mondo di una gioventù urbana benestante, le sue ragazze, le sue notti e le sue illusioni.

GRAVE
Grave è diretto della francese Julia Ducournau. Nella famiglia di Justine, 16 anni, tutti sono veterinari e vegetariani. Lei ha appena iniziato gli stessi studi familiari ed è già è vittima dei primi scherzi destinati alle matricole: qualcuno la costringe a mangiare carne cruda. È la prima volta della sua vita. Le conseguenze non si fanno attendere e la giovane donna scopre finalmente la sua vera natura.

SHAVUA VE YOM
Shavua ve Yom è un film diretto dall'israelo-americano Asaph Polonsky. Alla fine dello Shiva, i sette giorni di lutto nella tradizione ebraica, l'esistenza deve riprendere il suo corso. Ma mentre Vicky, la moglie, torna a rifugiarsi nelle sue attività quotidiane, Eyal, il marito, decide di lasciarsi andare e, con un amico del suo defunto figlio, condivide un momento di libertà salvatrice e poetica, che lo aiuta a meglio ricongiungersi con i vivi.

TRAMONTANE
Tramontane, del libanese Vatche Boulghourjian, racconta la storia di Rabih, un giovane cantante cieco, che decide di percorrere il Libano dopo aver scoperto di essere stato adottato. Attraverso questo viaggio, il ragazzo, stende il ritratto di un'intera nazione incapace di ricucire la sua stessa storia.

A YELLOW BIRD
A Yellow Bird, diretto dal singaporiano K. Rajagopa, mette in scena la storia di Siva, un indiano che dopo aver scontato anni di galera per contrabbando, torna in libertà. Incapace di ottenere il perdono della madre e dei parenti, si mette alla ricerca di sua moglie e di sua figlia. Quando si ferma con una giovane prostituta cinese, scopre che la sua famiglia gli ha nascosto un terribile segreto.

ARNIE 阿尼
Arnie è un cortometraggio diretto dalla filippina Rina B. Tsou. Il marinaio filippino Arnie compra, aiutato dai suoi compagni, un anello per chiedere la mano della sua sposa. Ma quello che doveva essere il momento più bello della sua vita prende una piega diversa: Arnie viene a sapere che la sua compagna è incinta, ma non di lui.

L’ENFANCE D’UN CHEF
L'Enfance d'un chef è diretto dal francese Antoine de Bary, racconta la storia di Vincent, un giovane attore di successo al quale viene offerto il ruolo di protagonista nel film dell'anno: il racconto della giovinezza di Charles De Gaulle. Nello stesso momento, i genitori si trasferiscono a Orléans e lo spingono a vedersela da solo. Il film segue i primi passi del ragazzo verso l'indipendenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso