9 Aprile Apr 2016 1000 09 aprile 2016

Giovane come una over 40

La cosmetica ha raggiunto grandi traguardi, soprattutto nelle metodiche antiage. Dai prodotti techno-green ai filler di ultimissima generazione: tutti i nuovi strumenti di bellezza.

  • ...
ThinkstockPhotos-101499376

Mantenere un viso fresco a dispetto degli anni che passano è il desiderio della maggior parte delle donne. Un desiderio legittimo e, quel che più conta, realizzabile. La scienza della bellezza, infatti, è in continua evoluzione. A partire dalla cosmetica, sempre alla ricerca di nuovi principi attivi e di sistemi capaci di veicolarli in profondità. Non è da meno la che, grazie all'alta tecnologia, ha quasi soppiantato il lifting chirurgico. Ma quali sono le ultime novità nel dinamico mondo della bellezza? LetteraDonna vi segnala le più interessanti.

COSMETICI TECHNO-GREEN
Nelle formule di creme e sieri gli estratti vegetali, in particolare di fiori o di origine marina, sono una presenza costante. Anche l’acido ialuronico è uno degli ingredienti di punta, insieme alle vitamine E e C o ad altre sostanze dall’azione antiossidante. Principi attivi altrettanto apprezzati dai cosmetologi sono i peptidi, molecole create in laboratorio composte da due o più aminoacidi, che svolgono un ruolo fondamentale nella produzione di fibre elastiche (nella gallery una selezione dei cosmetici antietà più nuovi).

MOLTO PIÙ DI UN FILLER
La biorivolumetria è una nuova branca della medicina estetica mirata a rendere il viso più armonioso, contrastando lo squilibrio creato dalla pelle poco tonica e svuotata dal grasso, un fenomeno tipico dell’età matura. A questo scopo si utilizza un filler molto speciale. Di che cosa si tratta esattamente? Lo abbiamo chiesto ad Angelo De Nale, specialista in medicina estetica a Milano. «È composto da acido ialuronico cross-linkato, con un effetto rimpolpante, all’interno del quale è racchiuso acido ialuronico nativo, in grado di svolgere una doppia azione: stimola i fibroblasti a produrre una quantità maggiore di collagene e promuove l’adipogenesi, ovvero il processo che porta alla formazione del tessuto adiposo». È il trattamento ideale, quindi, per riempire le guance scavate, i solchi nasogenieni (dal naso ai lati della bocca) e per migliorare l’ovale del viso (qui le informazioni).

CALORE ENERGETICO
Venus Viva è un apparecchio di ultima generazione che promette un ringiovanimento di viso, collo e décolleté grazie all’impiego di due tecnologie esclusive: NanoFractional Radio Frequency e SmartScan, che permettono un riscaldamento selettivo del derma. «Questo effetto ipertemico attiva la rigenerazione della pelle e stimola la sintesi di nuove fibre di collagene, responsabili del tono e del turgore dell’epidermide», precisa Filippo Brichetti, chirurgo plastico e medico estetico a Bologna. Per ottenere risultati apprezzabili sono necessarie 4/6 sedute (qui le informazioni).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso