8 Aprile Apr 2016 1310 08 aprile 2016

Anche la Colombia dice sì alle nozze gay

Dopo l'approvazione delle adozioni per gli omosessuali, la Corte costituzionale di Bogotá ha dato il via libera anche ai matrimoni: si tratta del 23esimo Paese al mondo e quarto in America Latina.

  • ...
SAN FRANCISCO, CA - JUNE 26:  Same-sex marriage supporters wear just married shirts while celebrating the U.S Supreme Court ruling regarding same-sex marriage on June 26, 2015 in San Francisco, California. The high court ruled that same-sex couples have the right to marry in all 50 states.  (Photo by Justin Sullivan/Getty Images)

Mentre papa Francesco dichiara che «le nozze gay sono fuori dal disegno di Dio», anche la Colombia ha detto sì ai matrimoni omosessuali. Con sei voti a favore e tre contrari, il 7 aprile la corte costituzionale di Bogotá ha infatti stabilito che ai gay devono essere garantiti gli stessi diritti degli eterosessuali, quindi anche la possibilità di sposarsi.

23ESIMO PAESE AL MONDO
Il Paese diventa così il 23esimo al mondo e il quarto in America Latina (dopo Messico, Argentina, e Uruguay) ad approvare matrimoni egualitari. Attivisti e sostenitori della legge avevano dalla loro parte anche il presidente del Paese Juan Manuel Santos. Che, nei giorni scorsi, aveva sottolineato come negare alle coppie omosessuali di sposarsi fosse discriminatorio. La sentenza arriva cinque mesi dopo il via libera della Corte Costituzionale alle adozioni per le coppie gay.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso