10 Marzo Mar 2016 1159 10 marzo 2016

Tutto il trash dell'Isola

Dalle nudità dei concorrenti alle facce di silicone: tutto il peggio della prima puntata del reality capitanato da Alessia Marcuzzi visto dagli utenti di Twitter.

  • ...
Presentazione nuova edizione dell'Isola dei Famosi

Hanno twittato 22.649 persone con 122 mila tweet la sera del 9 marzo davanti alla prima puntata dell'l'Isola dei Famosi, ancora una volta capitanata da Alessia Marcuzzi, al fianco di Mara Venier e Alfonso Signorini in veste di opinionisti.
C'era da aspettarselo: il trash ha regnato. Pianti, silicone ovunque, showgirl dalle dubbie capacità intellettuali, concorrenti nudi e divertiti. Uno spettacolo che avremmo preferito non vedere. Ve lo riproponiamo attraverso una cronaca a colpi di tweet dei momenti più trash della serata.

FACCE DI GOMMA
Nature e senza trucco non sono passate inosservate Claudia Galanti e Fiordaliso: la prima paragonata a Gollum, la seconda al joker del Cavaliere Oscuro. Il silicone trionfa.

LE TRE GRAZIE DESNUDE
Le prime tre donne a spogliarsi sono Gracia de Torres, Patricia Contreras e Paola Caruso. Stupiscono talmente tanto mostrando le loro spiccate doti intellettive che il pubblico non può fare a meno di osannarle. Standing ovation per i loro neuroni. 




NUDO TRASH
Poi gli uomini: il momento più trash si tocca con loro. Protgonisti a Isla Desnuda sono il comico Enzo Salvi e il pugile Giacobbe Fragomeni, che rimangono come mamma li ha fatti. Tra tweet schifati e commenti sarcastici sulle dimensioni in studio.






SPOILER VENIER
Dopo il clamoroso spoiler del 2015, il pubblico di Twitter ironizza su una possibile ricaduta della Venier. Che non si è fatto attendere.






MARCO CARTA TENDENZA MONDIALE
Come se tutto questo non bastasse, l'account Twitter di Musica&Tv 2.0 ci informa che durante la puntata 'Marco Carta' è entrato al 16esimo posto delle tendenze mondiali. Un vanto italiano di cui andare fieri mentre attendiamo trepidanti la seconda puntata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso