24 Febbraio Feb 2016 1542 24 febbraio 2016

The Voice senza gloria

Ecco che fine hanno fatto i vincitori del talent musicale in onda mercoledì 24 febbraio su Rai 2. Da suor Cristina a Fabio Curto ecco il flebile successo delle voci italiche.

  • ...
The Voice

È una serata interamente dedicata alla musica quella che il popolo di The Voice of Italy si appresta a vivere mercoledì 24 febbraio 2016 su Rai 2. Rimasta orfana dei giudici che l'hanno lanciata o ne hanno fatto la fortuna come Piero Pelù e J Ax, la quarta edizione del talent promette di essere ugualmente scoppiettante e pronta a sfornare nuovi talenti. Già talenti, perché è questo l'obiettivo di The Voice: trovare, costruire e lanciare i futuri fenomeni della musica nostrana. Ma è veramente così? Che fine hanno fatto i vincitori delle passate edizioni? Scopriamolo insieme.

ELHAIDA DANI
Nata a Scutari (Albania) il 17 febbraio 1993, Elhaida Dani ha vinto la prima edizione di The Voice andata in onda sulla Rai nel 2013. Un successo effimero che l'ha portata a pubblicare da quella data appena quattro singoli e un solo EP. Un po' pochino rispetto a quanto prodotto nel tempo dagli artisti usciti da trasmissioni come Amici o X Factor. Ma se in Italia il successo di Elhaida non è arrivato, discorso diverso in patria. La ragazza ha infatti rappresentato l'Albania all’Eurovision Song Contest 2015 ed è stata anche giudice del talent Chance andato in onda su Agon Channel, poi chiuso il 13 novembre 2015.

SUOR CRISTINA SCUCCIA
Sicuramente Dio le ha dato una grande voce, e suor Cristina ha saputo rendergli grazie vincendo l'edizione 2014 di The Voice. Una vittoria che l'ha portata a incidere un disco targato Universal e quattro singoli in due anni dalla seconda edizione del talent show. E se la religiosa ha collezionato un magro ricavo dalle vendite dei suoi dischi, suor Cristina si è comunque tolta qualche piccola soddisfazione. Dal dieci dicembre 2015 è entrata a far parte del cast di Sister Act, mentre il 14 dicembre ha partecipato al Concerto di Natale in Vaticano.

FABIO CURTO
L'edizione 2015 se l'è invece aggiudicata Fabio Curto. Un nome che forse ai più non dirà molto, così come è successo per le case discografiche. Dalla sua incoronazione, merito anche dei preziosi consigli e suggerimenti dal team Fach (Roby e Francesco Facchinetti) di cui faceva parte, Curto ha prodotto un paio di singoli e nulla più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso