3 Febbraio Feb 2016 1040 03 febbraio 2016

Un panettone contro il mal di gola

A Milano, il 3 febbraio si celebra San Biagio mangiando gli avanzi del tipico dolce natalizio. Tutto nasce da due aneddoti a metà tra il miracoloso e il leggendario.

  • ...
panettone san biagio

Un panettone può prevenire il mal di gola? Sì, se si è disposti a credere nella benedizione di San Biagio, il santo celebrato il 3 febbraio e che, in quel di Milano, viene festeggiato mangiando i panettoni avanzati da Natale. Una tradizione che ha origini lontane, ispirata da due storie a metà tra il miracoloso e il leggendario.

IL MARTIRE E IL FRATE
Biagio di Sebaste morì nel 316 come martire, torturato con dei pettini di ferro e infine decapitato. La vulgata vuole che, mentre veniva condotto al martirio, salvò con una piccola mollica di pane la vita di un ragazzino che rischiava di morire soffocato da una lisca di pesce. Che cosa c'entra il panettone? Per scoprirlo dobbiamo fare un salto in avanti di parecchi secoli e raccontare la storia di un frate sconosciuto che, un giorno, si vide recapitare da una donna un panettone da benedire. Il frate le chiese di lasciarglielo ma, col passare dei giorni, tentato dalla gola, finì per mangiarsene buona parte. Quando la donna tornò a reclamare il suo panettone benedetto, il frate non sapeva bene come cavarsi d'impiccio. Ma, con sollievo, scoprì che gli avanzi del panettone erano miracolosamente raddoppiati di volume. Questo accadeva proprio nel giorno di San Biagio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso