2 Febbraio Feb 2016 1624 02 febbraio 2016

La piscina spiegata ai migranti

Dopo i fatti di Colonia, le autorità tedesche corrono ai ripari con un depliant che spiega agli immigrati come comportarsi: dall'obbligo di indossare il costume al divieto di palpeggiare le donne.

  • ...
volantino migranti piscine germania

Accorciare la distanza culturale tra migranti e cittadini europei con un depliant. Dopo i fatti del Capodanno di Colonia e le molestie sessuali verificatesi in una piscina di Bornheim, le autorità tedesche hanno deciso di correre ai ripari distribuendo 20 mila volantini che mostrano qual è il comportamento corretto da tenere nelle piscine pubbliche.

IL RISPETTO IN 13 VIGNETTE
Il depliant illustrato mostra come non ci si debba recare in piscina con la biancheria intima al posto del costume, o spingere le altre persone in piscina per scherzo. Un altra vignetta mostra come le donne possano indifferentemente indossare il bikini, il costume intero o il burkini. Un'altra vignetta, tra le ultime, spiega che le donne non devono essere palpeggiate. Dai servizi pubblici di Monaco spiegano che il volantino è rivolto a tutti i soggetti definiti come «interculturali», e che spesso alcuni comportamenti sono causati dall'incomprensione e dalla mancanza di comunicazione. La Germania non è il primo Paese che decide di ricorrere a una soluzione 'didattica' per accorciare la distanza tra la cultura europea e quelle dei migranti: in Norvegia esistono dei veri e propri corsi, mentre in Belgio una soluzione simile è stata avanzata dal ministro Theo Francken.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso