3 Novembre Nov 2015 1900 03 novembre 2015

L'ex soldato che rischia il carcere per Bahar

Rob Laurie è stato arrestato con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina per aver tentato di riportare in Inghilterra una bimba afghana di quattro anni che aveva conosciuto nel campo profughi di Calais.

  • ...
calais

Rob Laurie è un volontario ed ex soldato britannico arrestato con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. La sua colpa è  aver tentato di «contrabbandare» in Inghilterra una bimba afghana di quattro anni che aveva conosciuto nel campo profughi di Calais. Il suo caso - rivelato da The Independent e riportato dal Corriere della Sera - sta facendo discutere il Regno Unito e la Francia perchè l'uomo rischia di finire in carcere. «Quando ti trovi davanti a certe scene, la razionalità non esiste più: agisci, fai quello che senti di dover fare», ha spiegato così ai giornalisti il suo arresto da parte della polizia francese. L’ex militare verrà processato per quello che lui definisce «un crimine di compassione», una sorta di atto umanitario.
RISCHIA CINQUE ANNI DI CARCERE
Come riporta il Corriere della Sera, nel campo profughi dove oltre 5 mila migranti sono ammassati in attesa di sapere se potranno raggiungere la Gran Bretagna, Laurie aveva conosciuto la famiglia di Bahar Ahmadi e il padre gliela aveva affidata affinché la portasse - di nascosto - da alcuni parenti che già vivono, con regolare permesso d’immigrazione, in Inghilterra. «Non potevo pensare di lasciare Bahar sola in quel posto orrendo per una sola notte in più», ha raccontato l'ex soldato che è stato scoperto mentre cercava di passare il confine ai posti di controllo di Calais. Ora l'uomo rischia - in base alla legge francese - fino a cinque anni di carcere e una multa da 30 mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso