25 Settembre Set 2015 1157 25 settembre 2015

Fendi è forza e romanticismo

Fiori e chiffon, ma anche pelle e tagli geometrici. Maniche a sbuffo e pellicce. Una donna dalla doppia femminilità nella collezione disegnata con Karl Lagerfeld.

  • ...
fendi

È una doppia femminilità quella espressa dalla donna Fendi nella collezione per la primavera-estate 2016 disegnata da Silvia Venturini Fendi e Karl Lagerfeld. Questa creatura sofisticata si concede infatti il romanticismo dello chiffon, ma sembra quasi smorzarlo nell'abbinamento con i giubbini di visone rasato e intrecciato. Anche un motivo solitamente molto femminile come quello dei fiori diventa 'strong' nella versione in pelle tridimensionale, con una borchia al centro, applicata sulle pellicce e sugli abiti in pelle.

UN MIX DI MORBIDEZZA E AGGRESSIVITÀ
Tra le linee più morbide ci sono i miniabiti e le minitute a palloncino con vita segnata da alte fasce tutte lavorate, mentre quelle più asciutte sono caratterizzate da un gioco di infilature in pelle e anelli di metallo e da tagli geometrici all'altezza del punto vita, che lasciano intravedere la pelle nuda. Tutto è costruito su questo gioco di contrasto tra morbidezza femminile e piglio duro, quasi aggressivo: sull'abito di cotone ampio c'è una pettorina di pitone, la camicia dalle maniche ampie e dalla tinta tenue come l'albicocca è in pelle, così come il colletto degli abiti in satin. Allo stesso modo i sandali di pitone sono decorati da fiori e si portano con i pantaloni di pelle a vita alta con elastico sul fondo e con il trench di pitone.

ANCHE GLI ACCESSORI SI SDOPPIANO
Per la sera la collana sembra trasformarsi in bustino e scende ad avvolgere la vita, mentre l'abito lungo con la gonna plissé si veste di pelle nera. Con quest'ultima uscita, indossata da Karen Elson, si chiude la sfilata dedicata al tema della doppia femminilità, che torna anche negli accessori, con la tracolla della 'Baguette' che si sdoppia e diventa intercambiabile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso