18 Settembre Set 2015 1525 18 settembre 2015

«Chiamatemi Bond Woman»

L'attrice, dal 5 novembre nelle sale con Daniel Craig, racconta al Guardian di essere troppo matura per essere una «Bond Girl». Ma sottolinea: «Il regista che mi ha scelta ha fatto una rivoluzione».

  • ...
bellucci

«Sono troppo matura per essere una Bond-girl, sono piuttosto una Bond-woman».
Parola di Monica Bellucci che in un'intervista al Guardian ha parlato del suo ruolo nell'ultimo film della saga su James Bond, Spectre, che uscirà nei cinema il 5 novembre. La splendida attrice non ha paura dei suoi 51 anni (cinque in più rispetto al protagonista della pellicola, Daniel Craig) nè di ammettere che non è più una ragazza.

CONTRO «IL MONDO IN MANO AGLI UOMINI»
Ma la Bellucci si è lanciata anche in un attacco al «mondo in mano agli uomini», affermando che quando una donna supera l'età della procreazione viene erroneamente giudicata come vecchia. «Non è così. Ed è per questo, credo, che Sam Mendes (regista di Spectre, ndr) nello scegliermi abbia fatto una grande rivoluzione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso