11 Agosto Ago 2015 1045 11 agosto 2015

E non ci lasceremo mai

Una legge impedisce a due anziani di condividere la stessa stanza di ospedale. Ma in 68 anni di matrimonio hanno sempre vissuto insieme, così medici e infermieri hanno cercato una soluzione.

  • ...
11807623_10155820291475005_5846792727281837551_o


Di tanto in tanto, per fortuna, da qualche parte nel mondo il buon senso e l'empatia prevalgono sulla rigida e a volte stolida applicazione delle leggi. È successo, in questo caso, a Fayetteville, Georgia. Nell'ospedale della ridente cittadina americana è ricoverata una coppia di ultranovantenni, sposati da ben 68 anni. Guerra di Corea a parte, i due sono sempre stati insieme. Ma la malattia, o meglio, la legislazione della Georgia ha rischiato di dividerli.

IL WEB SI COMMUOVE
Lo Stato federale, infatti, prevede che due pazienti non possano essere ricoverati nella medesima stanza privata. Così, Tom e Arnisteen Clark, questi i nomi dei due anziani, hanno cominciato la loro degenza separati, impossibilitati a stare sempre vicini e a farsi forza l'uno con l'altro. La caparbia, tenera ostinatezza dei due anziani ha colpito Tina Mann, la manager dell'area ospedaliera in cui i due sono ricoverati. Così Tina, insieme al suo staff e in barba alle leggi, ha fatto di tutto per riunire i due anziani, anche se solo per una visita. Alla vista della moglie, Tom non ha potuto fare a meno di piangere di gioia. La foto dei due, diffusa su Facebook, ha subito collezionato migliaia di like. E Tom ha così commentato il proprio amore: «Non posso stare lontano da lei, è la migliore donna del mondo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso