4 Agosto Ago 2015 1504 04 agosto 2015

«Grasso è bello»

Il progetto Empoderarte me della fotografa brasiliana Mariana Godoy vuole sensibilizzare il mondo sulla tematica del peso femminile.

  • ...
2B00973D00000578-3181887-image-a-15_1438616184442

La guerra contro l'accezione negativa del termine 'grasso' è iniziata. Promotrice di questa battaglia è la 46enne fotografa brasialiana Mariana Godoy. Il progetto si chiama Empoderarte me (tradotto, 'Datemi il potere') e vuole sensibilizzare il mondo sulla tematica del peso femminile.

IL MESSAGGIO
La Godoy ha fatto posare alcune modelle curvy in lingerie. Una provocazione per dimostrare che le donne plus-size non hanno paura di mostrarsi al mondo così come sono. «Ho scelto di fare posare le ragazze in biancheria perché le foto di modelle grasse in intimo sono rare. Il mio è un modo di protestare contro gli stereotipi e di incoraggiare l'auto-accettazione», ha spiegato al Daily Mail la fotografa. «La scelta di posare in topless è stata presa autonomamente, io volevo solo dimostrare che non sempre le persone grasse o obese hanno problemi di salute», ha concluso la Godoy.

GRASSO È BELLO
Le immagini mostrano alcune donne con slogan in portoghese disegnati sul sorpo. «Grasso e sano» o «Grasso è bello», sono solo alcuni dei motti scanditi dalle cinque modelle curvy.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso