16 Luglio Lug 2015 1040 16 luglio 2015

«Piacere, Jemmaroid»

Una donna inglese ha cambiato nome all'anagrafe per poter continuare a usare l'account di Facebook.

  • ...
von-laalaa_3372732b

Quanti di voi sono stati bannati da Facebook per aver usato un nome falso? È successo anche all'inglese Jemma Rogers, che di punto in bianco si è vista sospendere l'account registrato sotto il nome di Jemmaroid Von Laalaa. Così Jemma, per non perdere tutti i ricordi e i messaggi immagazzinati nei server di Facebook, ha preso una decisione radicale: si è recata all'anagrafe e ha deciso adottare il suo nickname come nome reale.

L'ESTREMO TENTATIVO
Una decisione senz'altro bizzarra, cui Jemma, pardon, Jemmaroid ha ricorso solo in extremis. Alla prima richiesta di Facebook  di dimostrare la sua reale identità, Jemmaroid aveva risposto con una foto della sua carta di credito photoshoppata. Ma il social network non ci era cascato, e così aveva disattivato l'account. Così la donna aveva scritto a Facebook implorando di poter tornare ad utilizzare il proprio account con il nome reale, senza successo. A quel punto, Jemma non ha potuto fare altro che cambiare legalmente il suo nome.

TAGLIATA FUORI DALL'ACCOUNT
Oltre al danno, la beffa: Jemmaroid non è potuta accedere al suo account nemmeno in seguito al cambio di nome. Jemmaroid ha provato a scrivere a Facebook, ma ha ricevuto in risposta solo una sequela di messaggi automatici. Ora che la sua storia è stata raccontata dal Mirror, però, l'azienda di Menlo Park ha ammesso di aver fatto un errore e che indagherà sull'incidente accaduto. Intanto, Jemmaroid si sta abituando a vedere il suo nuovo nome stampato sulla patente e sulla carta d'identità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso